Loading

Turno di campionato dalle grandi emozioni e dalle grandi sfide. La Juventus continua il percorso netto, facendo un sol boccone della povera Atalanta, e mantendendo invariato il vantaggio sul Napoli che insegue e batte il Chievo dopo la paura iniziale. Si fa sotto la Roma, con prepotenza, e con un Salah in versione fenomeno. I punti di vantaggio sulla Fiorentina, strapazzata per 4 a 1 all’Olimpico sono 3. Torna alla vittoria anche l’Inter che inguaia il Palermo. Sconfitta pesante per il Milan, che lascia terreno al Sassuolo che adesso ha da recuperare solo 3 lunghezze ai rossoneri per la lotta Europa League. In coda, vittoria importante del Frosinone che avvicina il Palermo, e bussa alla porta di Atalanta ed Udinese. Sei squadre in 5 punti, tenteranno di evitare la retrocessione in serie B. Anche in questa giornata, TabserNews vi propone la formazione migliore.

Porta difesa dal migliore al mondo. Buffon è a pochi minuti dal record di Sebastiano Rossi, e la Juventus non subisce gol contro l’Atalanta anche per le sue parate. Difesa a tre con Blanchard del Frosinone, che segna ancora e regala tre punti ai suoi, oltre a bloccare le offensive di Di Natale e Thereau, al suo fianco Barzagli, che gol a parte è insuperabile, e lo sanno bene Borriello e Diamanti. Chiude il pacchetto arretrato Vrsaliko, che sulla fascia destra fa ammattire Antonelli e Bonaventura, non concedendo nulla agli attacchi rossoneri. Centrocampo a quattro, con qualità e quantità. Citazione d’obbligo, e non solo per il gol fantastico, va a Duncan, che corre a tutto campo e recupera una marea di palloni. Al suo fianco una new entry assoluta, e cioè Lemina, che sigla una rete bellissima e prova a convincere Allegri a modificare le gerarchie del centrocampo bianconero. Buonissima anche la prestazione di Rigoni del Genoa, che gol a parte, riesce a dominare la zona nevralgica del campo, vincendo il ballottaggio con Paredes. Completa il reparto centrale Roberto Soriano. Il giocatore blucerchiato è sempre tra i più positivi della sua squadra, e ancora una volta risulta decisivo con la rete che apre le marcature nella vittoria importantissima di Verona. In attacco, non potendo inserire il trio romanista Perotti, El Shaarawy, Salah, scegliamo l‘egiziano che è l’esemplificazione della cura Spalletti. Corre, salta l’uomo, segna con continuità, tutto un altro giocatore rispetto alla prima parte di stagione. Al suo fianco, un gradito rientro di Mauro Icardi. L’attaccante nerazzurro segna un gol d’autore, con un tocco da centravanti vero, ma oltre questo riesce a fornire l’assist a Perisic per il definitivo 3 a 1, e si sbatte per la squadra recuperando diversi palloni. Completa il reparto il “Gallo” Belotti. Il suo Torino non vince, lui riesce a stravincere il duello a distanza con Klose e Djiordievic. Sempre in anticipo, segna un gol alla Belotti, sfruttando una corta respinta di Marchetti, e si procura il rigore che poi Immobile sbaglierà, ma è una costante spina nel fianco per la difesa biancoceleste.

Allenatore del dream team questa settimana è: Di Francesco. L’allenatore del Sassuolo fa giocare bene le sue squadre, e la vittoria col Milan per la squadra emiliana è una piacevole abitudine. Sceglie la velocità per contrastare la difesa di Mihailovic, e alla fine ha la meglio, sfruttando anche la fantasia dei suoi schemi offensivi.

La Formazione:
Buffon

Vrsaliko, Barzagli, Blanchard

Rigoni, Duncan, Soriano, Lemina

Belotti, Icardi, Salah

All. Di Francesco

Articolista con passione per lo sport. Tifo Messina da quando parlo e sono trapiantato al Nord per esigenze lavorative.

Top