Loading

La 30° giornata di Ligue 1 chiude definitivamente i giochi e il discorso sul titolo, probabilmente mai in discussione dalla prima giornata: il Paris Saint Germain è matematicamente campione di Francia per la sesta volta nella sua storia. Il roboante 9-0 rifilato al Troyes in trasferta (quaterna di Ibrahimovic, doppietta di Cavani, autorete di Saunier e reti di Rabiot e Pastore) vale un trionfo da record, con ben 8 giornate di anticipo (battuto il record del Lione 2006-2007, che vinse con 5 giornate d’anticipo). Tutto ciò è stato possibile anche grazie al pareggio casalingo del Monaco contro il Reims (2-2, con doppietta di Vagner Love e reti di Charbonnier e Diego) nell’anticipo del venerdì, che ha portato a 25 punti lo scarto fra parigini e monegaschi. Gli uomini di Jardim restano comunque secondi a quota 52.

Al terzo posto, con 47 punti, sale il Nizza, vittorioso per 2-0 a Montpellier in una gara molto complicata ma risolta dalle reti di Germain e Plea, mentre il Lione viene fermato dal Rennes: in Bretagna esce fuori una bella sfida, con i rossoneri che rimontano con Diagne e Boga il doppio vantaggio dei Gones firmato da Ghezzal e Lacazette. Un punto a testa, che porta l’OL a 46 e i bretoni a 45. Sarà lotta fino all’ultima giornata, visti gli scontri diretti: il Nizza sfiderà entrambe, nella speranza di cogliere quei punti che la potrebbero portare per la prima volta nella propria storia al preliminare di Champions League.

Al sesto posto, con 44 punti, troviamo il Nantes: dopo aver recuperato la sfida con il Bastia, terminata 0-0, i canarini hanno battuto l’Angers con una doppietta di Sala e scavalcato il Caen, rimasto a 43 a causa della sconfitta incassata in Corsica contro il Gazelec Ajaccio (rete di Boutaib). Cade anche il Saint Etienne, sconfitto in trasferta dal Guingamp: le reti di Briand e Privat allontanano i bretoni dalla zona calda e lasciano il verdi fermi a quota 42. Raggiunge quota 40 anche il Lille, vittorioso a Bastia (Boufal e Amadou, quindi Danic per i corsi), mentre il Marsiglia pareggia in casa del Lorient (Waris, Isla) nonostante una pessima prestazione che li ha portati a soffrire notevolmente le offensive dei merluzzi. Entrambe le compagini salgono a 39 punti, ma le zone europee iniziano ad allontanarsi. Infine in chiave salvezza arriva la vittoria del Tolosa, che travolge il Bordeaux per 4-0 con una doppietta di Ben Yedder, Braithwaite e Trejo e sale a 26; la zona salvezza però dista ancora 7 punti.

Nel prossimo turno il PSG festeggerà il titolo nel posticipo, ricevendo il Monaco. In chiave Champions avremo il Il Nizza contro l’Ajaccio, il Lione contro il Nantes e il Rennes a Marsiglia. Per la salvezza abbiamo delle sfide importanti come Reims-Guingamp e Lilla-Tolosa. Completano il turno Saint Etienne-Montpellier, Angers-Lorient, Caen-Troyes e Bordeaux-Bastia.

 

La sobrietà non mi appartiene. Spinto dal Leitmotiv "Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio".

Top