1 min readChievo-Udinese 2-3, Thereau non perdona. Spettacolo al Bentegodi

1 min readChievo-Udinese 2-3, Thereau non perdona. Spettacolo al Bentegodi

29 Novembre 2015 Off Di Tabser Redazione

Come a Genoa anche a Verona a decidere è l’ex. La doppietta di Thereau regala infatti la vittoria all’Udinese contro un ostico Chievo che aveva trovato il gol del vantaggio al 26′ con Paloschi con un gol dei suoi. Il centravanti è infatti lesto a ribadire in rete dopo che Karnezis aveva deviato sulla traversa il colpo ravvicinato di Birsa di testa. L’Udinese era partita meglio con una inconsueta vivacità favorita dai due esterni alti. Il Chievo appare in avvio più prudente ma è pronto a colpire sulle ripartenze con Birsa. Trovato il vantaggio il Chievo insiste ma dopo una rete annullata, ingiustamente, a Thereau l’Udinese trova il pari. Widmer che sfonda sulla destra e crossa al centro, Frey anticipa Thereau e batte Bizzarri in scivolata. Si tratta di autogol. Ma la rete di Thereau arriva davvero pochi secondi dopo l’inizio della ripresa grazie ad una deviazione di tacco su una conclusione di Lodi destinata a spegnersi fuori. Maran risponde allo svantaggio smembrando l’attacco: fuori Meggiorini e Paloschi, dentro Inglese e Pellissier. E proprio Inglese ristabilisce la parità poco dopo con un gran colpo da fuori area. Le emozioni però non sono finite anche perché sale in cattedra Di Natale che in un quarto d’ora, l’ultimo del match, sforna l’assist per il 2-3 di Thereau e costringe Bizzarri ad un miracolo proprio allo scadere. In mezzo il Chievo si era visto annullare il gol del 3-3 per un tocco di braccio di Gobbi.

Correva l'anno home