Loading

Il Napoli di Sarri rialza la testa e conquista il primo successo stagionale in Serie A dopo l’amaro pareggio rimediato in trasferta contro il Pescara: i partenopei si riscattano al San Paolo beffando il Milan su un rocambolesco 4-2 condito dalle doppiette di Milik e Callejon.

Non sono di certo mancate le emozioni nel match alle pendici del Vesuvio: le due formazioni si fronteggiano a viso aperto e senza esclusione di colpi già in avvio di gara, nel quale emerge la pericolosità delle fiammate offensive dei rossoneri. Il Napoli per un po’ sembra stare a guardare aspettando di colpire in contropiede nel momento migliore, il Milan spreca la sua prima palla gol sulla conclusione abbondante di Abate, poi si sbilancia e finisce per subire al 18’ la rete di un Milik in splendida forma: una ghiotta chance gli azzurri che dopo aver sfiorato il gol sul tiro a giro di Mertens passano in vantaggio col tap-in firmato dal polacco. Niente da fare per Donnarumma, che alla mezzora è costretto ad incassare un impietoso 2-0: l’uomo del match è ancora una volta Milik, lesto a svettare di testa in area su palla inattiva e consolidare un vantaggio che diventa sempre più difficile da limare per il Milan.

Dopo la sosta negli spogliatoi, la sfida al San Paolo diventa più incandescente che mai: il Milan si rende protagonista di una straordinaria rimonta approfittando di qualche ingenuità di troppo commessa dal Napoli in difesa. Soltanto 9′ sul cronometro ed un diagonale di Niang disegna una traiettoria imprendibile per Reina, costretto a vacillare sul 2-1 che consente ai rossoneri di accorciare le distanze. Se un Napoli convinto di aver archiviato anzitempo la pratica trema pericolosamente in retroguardia sui continui affondi del tridente offensivo rossonero, la compagine guidata da Montella trova ben presto l’occasione propizia per pareggiare i conti. Da manuale la rete siglata da Suso, autore di un sinistro a giro scagliato sotto l’incrocio dei pali che beffa un incolpevole Reina.

Accade davvero di tutto negli istanti finali del match: la duplice espulsione di Kucka e Niang tra le fila rossonere costringe il Milan ad una doppia inferiorità numerica che si rivela letale. Si abbatte al 74′ come una doccia fredda la rete di Callejon che insacca la palla alle spalle di Donnarumma dopo l’ennesima respinta di Mertens, tra i più propositivi. In un epilogo che vede trionfare i colori azzurri, lo spagnolo risponde presente ancora una volta all’appuntamento con il gol. Un’autentica pregevolezza di Callejon, a pochi secondi dal triplice fischio, condanna i rossoneri ad un’amara sconfitta in un San Paolo che si veste dei suo abito più bello e che torna a sorridere dopo un deludente avvio di campionato, lasciandosi alle spalle il ricordo di Higuain.

Top