Loading

Al termine degli incontri pomeridiani della trentatreesima giornata di Serie B il Cagliari torna in vetta grazie alla pazza vittoria ottenuta sul campo del Modena. I canarini, in dieci dal 64′ per l’espulsione per doppia ammonizione di Giorico, trovano il vantaggio al 77′ con Belingheri che di piatto trasforma lo splendido assist di Rubin non lasciando scampo a Storari. L’undici sardo però non si lascia scoraggiare ed a testa bassa si getta in avanti in cerca del gol del pareggio. Che arriva in pieno recupero quando Farias insacca da due passi su servizio dalla destra di Giannetti. Ma i rossoblu non si accontentano ed al 50′ trovano addirittura il gol vittoria grazie a Sau. La sconfitta costa caro a Crespo esonerato al termine del match. Da registrare anche la dura contestazione dei tifosi emiliani che hanno a lungo assediato gli spogliatoi dei padroni di casa. Ancora un pari per il Crotone che nel complicato match del Partenio impatta 0-0 contro i padroni di casa dell’Avellino. Un match abbastanza equilibrato e senza particolari spunti che consente ai calabresi di mettere un altro importante tassello in ottica promozione. Il punto serve invece poco agli irpini che restano distanti dalla zona playoff. In attesa del Novara impegnato nel tardo pomeriggio nel big match contro il Brescia (chiude il programma il posticipo Salernitana-Bari), il Cesena aggancia la terza piazza grazie alla travolgente vittoria sul Latina. Tutto facile per i romagnoli che al 4′ sono già in vantaggio grazie al gol di Ciano. La partita potrebbe complicarsi per i bianconeri di casa al 52′ quando Renzetti viene espulso per somma di ammonizioni. Il Latina invece non riesce ad approfittare della superiorità numerica ed anzi al 70′ capitola ancora, questa volta dal dischetto, e sempre per mano di Ciano. Tre minuti più tardi è Ragusa a chiudere i conti. Passo falso dello Spezia che al Picco cede contro il Trapani per 1-2. Sblocca Nene per i padroni di casa al 5′ ma le reti di Scognamiglio e Nizzetto nella ripresa regalano la vittoria ai siciliani che agganciano la zona playoff dalla quale invece esce il Pescara che perde a Terni di misura. Decide Busellato. Sogna anche il Perugia che a Lanciano si impone 0-1 grazie alla rete di Fabinho. Sembra invece non avere fine la crisi del Livorno che si fa superare in casa dalla Pro Vercelli. Decide un rigore di Marchi proprio allo scadere. In chiave salvezza importantissima vittoria del Vicenza ad Ascoli. Ebagua protagonista assoluto dei primi 29′ della partita. Prima sigla una doppietta e poi nel giro di tre minuti rimedia due gialli che gli costano l’espulsione. Nonostante l’inferiorità numerica i veneti riescono a portare a casa i tre punti rendendo inutile la rete di Milanovic. Si chiude 1-1 il match tra Como ed Entella.

Controller, giornalista, scrittore, blogger di insuccesso. Padre e marito. Laziale da sempre. Sono molto più simpatico dal vivo!

Top