Serie A, le probabili formazioni della ventisettesima giornata

Ancora una giornata spezzatino per la Serie A. Il ventisettesimo turno si apre domani con l’anticipo tra Empoli e Roma e si chiude lunedì con i posticipi Lazio-Sassuolo e Fiorentina-Napoli. Piatto forte di giornata il big match dello Stadium tra Juventus e Inter in programma domenica sera alle 20:45. Ecco le ultime sulle formazioni dei dieci incontri di giornata.

ToniEmpoli-Roma: emergenza in difesa per i toscani che privi dello squalificato Tonelli e con Costa ancora indisponibile si affideranno ad Ariaudo e Cosic alla seconda consecutiva da titolare. Assente per squalifica anche Saponara, sulla trequarti dovrebbe toccare a Krunic. In attacco confermata la coppia Pucciarelli-Maccarone. La Roma si presenta al Castellani con il dubbio Totti, probabile il suo impiego dal primo minuto, e con El Shaarawy ancora una volta in panchina. Torna dal primo minuto Perotti mentre sugli esterni, visto anche l’imminente impegno di Champions, probabile opportunità da titolari per Maicon e Zukanovic.

Milan-Torino: Miha perde Montolivo per squalifica e lo rimpiazza con Kucka. Confermato Zapata in difesa accanto a Romagnoli. In avanti spazio a Bacca e Niang. Ventura risponde all’emergenza generale lanciando dal primo minuto Zappacosta ed Acquah. Vives e Baselli completano il centrocampo mentre restano confermatissimi Bruno Peres, Immobile e Belotti.

Palermo-Bologna: parecchi dubbi per Iachini. Il primo riguarda la porta dove assente Sorrentino il ballottaggio è tra Alastra o Posavec. Spazio poi a Struna (favorito su Vitiello) e Brugman (incalzato da Maresca). Lazaar non recupera. Con Masina e Krafth fermi ai box nel Bologna il ballottaggio è Morleo-Constant.

Carpi-Atalanta: rosa al completo per Castori che si affida a Mbakogu e Lasagna in attacco ed a Bianco e Crimi a centrocampo. Panchina ancora una volta per Cofie. Reja schiera Paletta con Toloi, Masiello e Dramé in difesa. In attacco Pinilla e Diamanti con il ballottaggio D’Alessandro-Gakpé.

Chievo-Genoa: squalificato Spolli, Maran si affida alla coppia Dainelli-Cesar. Torna a disposizione Meggiorini che dovrebbe però partire dalla panchina. In mediana Rigoni, Radovanovic e Castro. Gasperini recupera Ansaldi e lo schiera titolare in difesa dove è in dubbio Munoz. Confermato in avanti il tridente Cerci-Matavz –Suso.

Sampdoria-Frosinone: la sfida salvezza di Marassi vedrà Moisander e l’ex Diakité a disposizione di Montella. Probabile l’impiego dal primo minuto del primo. Torna dall’inizio anche De Silvestri mentre in attacco il dubbio è Alvarez-Cassano con il primo favorito per una maglia da titolare accanto a Muriel. Stellone ha tutta la rosa a disposizione. L’unico dubbio del tecnico dei ciociari è se affidarsi all’undici titolare che ha pareggiato contro la Lazio o se rispedire Soddimo in panchina per far spazio a Tonev. Più probabile questa seconda opzione.

Udinese-Verona: Fernandes per lo squalificato Hallfredsson e Lodi ancora in panchina. Queste le scelte di Colantuono che in avanti si affida dall’inizio alla coppia Di Natale-Thereau. Del Neri risponde con Bianchetti per lo squalificato Moras e la conferma del duo d’attacco Toni-Pazzini. Probabile l’impiego dal primo minuto di Albertazzi.

Juventus-Inter: Allegri torna alla difesa a tre con Chiellini, Barzagli e Bonucci. Recuperato Alex Sandro che dovrebbe partire dal primo minuto così come Hernanes che rileverà l’indisponibile Marchisio. In avanti spazio a Dybala-Mandzukic con Morata inizialmente in panchina. Mancini recupera Medel e Kondogbia e li manda in campo al posto di Melo e Brozovic. Eder-Icardi la coppia d’attacco.

Lazio-Sassuolo: Pioli schiera Candreva dal primo minuto e pensa di dare un’opportunità a Keita incalzato però da Mauri. In avanti il favorito è Klose. Rientra Basta. Di Francesco sostituisce lo squalificato Missiroli con Pellegrini e si affida al trio Berardi-Defrel-Sansone in avanti.

Fiorentina-Napoli: Tello, Borja Valero e Bernardeschi alle spalle di Kalinic. E’ questa l’intenzione di Sousa che valuta però anche Ilicic con l’arretramento dello spagnoo a centrocampo. Sarri dopo l’eliminazione dall’Europa League ha dichiarato che il suo Napoli darà il 100% per lottare per lo scudetto. In campo allora l’undici titolare con Callejon, Jorginho, Koulibaly e Ghoulam, assenti in coppa, dal primo minuto.

Giorgio Catani

Giorgio Catani

Controller, giornalista, scrittore, blogger di insuccesso. Padre e marito. Laziale da sempre. Sono molto più simpatico dal vivo!

Yes No