Serie A, le probabili formazioni della ventisettesima giornata

Serie A, le probabili formazioni della ventisettesima giornata

26 Febbraio 2016 Off Di Giorgio Catani

Ancora una giornata spezzatino per la Serie A. Il ventisettesimo turno si apre domani con l’anticipo tra Empoli e Roma e si chiude lunedì con i posticipi Lazio-Sassuolo e Fiorentina-Napoli. Piatto forte di giornata il big match dello Stadium tra Juventus e Inter in programma domenica sera alle 20:45. Ecco le ultime sulle formazioni dei dieci incontri di giornata.

ToniEmpoli-Roma: emergenza in difesa per i toscani che privi dello squalificato Tonelli e con Costa ancora indisponibile si affideranno ad Ariaudo e Cosic alla seconda consecutiva da titolare. Assente per squalifica anche Saponara, sulla trequarti dovrebbe toccare a Krunic. In attacco confermata la coppia Pucciarelli-Maccarone. La Roma si presenta al Castellani con il dubbio Totti, probabile il suo impiego dal primo minuto, e con El Shaarawy ancora una volta in panchina. Torna dal primo minuto Perotti mentre sugli esterni, visto anche l’imminente impegno di Champions, probabile opportunità da titolari per Maicon e Zukanovic.

Milan-Torino: Miha perde Montolivo per squalifica e lo rimpiazza con Kucka. Confermato Zapata in difesa accanto a Romagnoli. In avanti spazio a Bacca e Niang. Ventura risponde all’emergenza generale lanciando dal primo minuto Zappacosta ed Acquah. Vives e Baselli completano il centrocampo mentre restano confermatissimi Bruno Peres, Immobile e Belotti.

Palermo-Bologna: parecchi dubbi per Iachini. Il primo riguarda la porta dove assente Sorrentino il ballottaggio è tra Alastra o Posavec. Spazio poi a Struna (favorito su Vitiello) e Brugman (incalzato da Maresca). Lazaar non recupera. Con Masina e Krafth fermi ai box nel Bologna il ballottaggio è Morleo-Constant.

Carpi-Atalanta: rosa al completo per Castori che si affida a Mbakogu e Lasagna in attacco ed a Bianco e Crimi a centrocampo. Panchina ancora una volta per Cofie. Reja schiera Paletta con Toloi, Masiello e Dramé in difesa. In attacco Pinilla e Diamanti con il ballottaggio D’Alessandro-Gakpé.

Chievo-Genoa: squalificato Spolli, Maran si affida alla coppia Dainelli-Cesar. Torna a disposizione Meggiorini che dovrebbe però partire dalla panchina. In mediana Rigoni, Radovanovic e Castro. Gasperini recupera Ansaldi e lo schiera titolare in difesa dove è in dubbio Munoz. Confermato in avanti il tridente Cerci-Matavz –Suso.

Sampdoria-Frosinone: la sfida salvezza di Marassi vedrà Moisander e l’ex Diakité a disposizione di Montella. Probabile l’impiego dal primo minuto del primo. Torna dall’inizio anche De Silvestri mentre in attacco il dubbio è Alvarez-Cassano con il primo favorito per una maglia da titolare accanto a Muriel. Stellone ha tutta la rosa a disposizione. L’unico dubbio del tecnico dei ciociari è se affidarsi all’undici titolare che ha pareggiato contro la Lazio o se rispedire Soddimo in panchina per far spazio a Tonev. Più probabile questa seconda opzione.

Udinese-Verona: Fernandes per lo squalificato Hallfredsson e Lodi ancora in panchina. Queste le scelte di Colantuono che in avanti si affida dall’inizio alla coppia Di Natale-Thereau. Del Neri risponde con Bianchetti per lo squalificato Moras e la conferma del duo d’attacco Toni-Pazzini. Probabile l’impiego dal primo minuto di Albertazzi.

Juventus-Inter: Allegri torna alla difesa a tre con Chiellini, Barzagli e Bonucci. Recuperato Alex Sandro che dovrebbe partire dal primo minuto così come Hernanes che rileverà l’indisponibile Marchisio. In avanti spazio a Dybala-Mandzukic con Morata inizialmente in panchina. Mancini recupera Medel e Kondogbia e li manda in campo al posto di Melo e Brozovic. Eder-Icardi la coppia d’attacco.

Lazio-Sassuolo: Pioli schiera Candreva dal primo minuto e pensa di dare un’opportunità a Keita incalzato però da Mauri. In avanti il favorito è Klose. Rientra Basta. Di Francesco sostituisce lo squalificato Missiroli con Pellegrini e si affida al trio Berardi-Defrel-Sansone in avanti.

Fiorentina-Napoli: Tello, Borja Valero e Bernardeschi alle spalle di Kalinic. E’ questa l’intenzione di Sousa che valuta però anche Ilicic con l’arretramento dello spagnoo a centrocampo. Sarri dopo l’eliminazione dall’Europa League ha dichiarato che il suo Napoli darà il 100% per lottare per lo scudetto. In campo allora l’undici titolare con Callejon, Jorginho, Koulibaly e Ghoulam, assenti in coppa, dal primo minuto.

Correva l'anno home