Seria A 2015/2016: si parte col botto. Occhio alle coppe ed al derby di Genova

Con il sorteggio del calendario e la finale di Supercoppa oramai alle porte, la stagione calcistica 2015-2016 si prepara finalmente a partire. Proprio il sorteggio del calendario ha catalizzato le attenzioni dell’ultima settimana. Il massimo campionato italiano partirà sabato 22 agosto 2015 e terminerà il 15 maggio 2016, in anticipo rispetto l’ultima stagione per lasciare spazio agli Europei. Vi saranno cinque turni infrasettimanali e quattro soste per gli impegni delle nazionali. Scorrendo le giornate di campionato, la modalità di sorteggio che non prevedeva teste di serie ha permesso un inizio scoppiettante sul modello inglese.

Avvio col botto – La prima giornata di campionato, che si apre con gli anticipi Verona-Roma e Lazio-Bologna, prevede in programma anche Fiorentina-Milan. Un test subito importante per saggiare le reali ambizioni della squadra di Mihajlovic e per verificare se quella di Paulo Sousa, con un Mario Gomez in meno ed un Giuseppe Rossi in più, potrà essere la squadra rivelazione del campionato. Anche le due squadre capitoline saranno chiamate sin da subito a dare risposte importanti. L’esordio in campionato della Lazio, chiamata a confermare quanto di buono fatto vedere la scorsa stagione, arriva nel bel mezzo delle due sfide per il preliminare di Champions. La Roma, invece, per dimostrare che è l’anno buono per candidarsi effettivamente come anti Juve, dovrà reggere sotto i colpi del duo Pazzini-Toni. Anche perché alla seconda giornata sarà già tempo di Roma-Juve, con i bianconeri che scenderanno all’Olimpico dopo aver ospitato l’Udinese allo Stadium. Il terzo turno, che si giocherà il fine settimana del 13 settembre dopo la prima sosta, propone subito il derby di Milano. Mai successo prima d’ora. Per l’Inter, che ha un esordio morbido con Atalanta (in casa) e Carpi, sarà il primo vero banco di prova della stagione. Fortuna per le milanesi che quest’anno non giocano le coppe perché la settimana successiva cominciano i gironi di Champions ed Europa League.

L’incognita Coppe – Quello delle coppe è un aspetto che potrebbe invece creare più di un grattacapo a Napoli, Lazio e Juventus. I partenopei giocheranno tre giorni dopo l’esordio (si spera) europeo con Lazio al San Paolo. Il problema riguarda ovviamente anche gli uomini di Pioli che esordiranno in Champions od in Europa League a seconda dell’esito del preliminare di agosto. Gli uomini di Sarri incontreranno poi la Juventus, per la sfida che è il piatto forte insieme ad Inter-Fiorentina della sesta giornata in programma il 27 settembre, ovvero il fine settimana che precede il secondo turno delle competizioni europee. La domenica successiva, infine, voleranno a San Siro per la sfida con il Milan. Un filone insomma che potrebbe costare caro in classifica od in Europa anche perché le sfide di ritorno con Juve e Milan capiteranno ancora a cavallo delle coppe. L’ottava giornata, il 18 ottobre, oppone Inter e Juventus con i bianconeri in procinto di giocare il terzo match di Champions mentre occorre attendere l’undicesimo turno (1 novembre) per Lazio-Milan ed la stracittadina di Torino. Anche in questo caso le coppe potrebbero pesare per i biancocelesti andandosi a mettere in mezzo tra la sfida con i rossoneri ed il derby della domenica successiva con la Roma. Il 22 novembre, ancora una volta a ridosso della Champions, ancora uno scontro diretto per la Juventus che a Torino ospiterà il Milan. La domenica successiva è il turno di Napoli-Inter (ancora il guaio coppe per i padroni di casa) mentre il 6 dicembre, a due giorni dalla chiusura dei gironi di Champions ed Europa League, all’Olimpico di Roma andrà in scena Lazio-Juventus. Insomma, sebbene anche gli uomini di Garcia saranno impegnati in Champions, il calendario di Serie A potrebbe essere favorevole tra fine settembre e dicembre alla Roma per prendere un vantaggio prezioso. Avvio favorevole, in parte, anche per la Lazio che però ha un finale di stagione da film dell’orrore. Nelle ultime cinque giornate la banda di Pioli affronterà Juventus, Samp, Inter e Fiorentina oltre al Carpi.

Le debuttanti ed i cinque derby – Quella che sta per cominciare sarà la stagione della prima volta per Carpi e Frosinone. La squadra emiliana esordisce a Genova con la Samp ma già alla seconda giornata dovrà vedersela con l’Inter. Poi, nell’ordine, Palermo, Fiorentina e Napoli. Insomma, un avvio di stagione non certo facile. Non certo meglio per il Frosinone che dopo l’esordio casalingo con il Torino sfiderà Roma e Juventus rispettivamente alla terza e quinta giornata. Insomma, un banco di prova importante per saggiare le ambizioni di permanenza nella massima serie delle due matricole. Sarà anche la seconda stagione con cinque stracittadine. Inaugura la serie, come detto, Inter-Milan alla terza giornata (13 settembre). Seguono Chievo-Hellas il 4 ottobre (settima giornata), Juventus-Torino il primo novembre (undicesima giornata) e Roma-Lazio la settimana successiva. Suggestivo il derby della lanterna tra Genoa e Samp in programma alla penultima giornata di campionato (andata il 6 gennaio, ritorno l’8 maggio).

 (Ha collaborato Federico Benedusi)

Giorgio Catani

Controller, giornalista, scrittore, blogger di insuccesso. Padre e marito. Laziale da sempre. Sono molto più simpatico dal vivo!