Loading

MARCHETTI 6 – Intuisce, ma nulla può, sul rigore di Beradi. E’ incolpevole anche sul raddoppio di Missiroli. Per il resto non è chiamato ad interventi di cronaca.

BASTA 5 – Soffre e non poco ogni qualvolta gli attaccanti del Sassuolo lo puntano. Anche in fase offensiva fa fatica.

MAURICIO 5,5 – Come per il suo compagno di reparto è una domenica da dimenticare. Berardi lo mette in difficoltà ogni volta che lo punta.

GENTILETTI 6 – Il migliore della difesa laziale. Ma in una domenica da dimenticare ci voleva poco per fare meglio dei compagni di reparto.

LULIC 5,5 – Rigore o no, è ingenuo nel “contatto” con Cannavaro. Per il resto spinge poco anche in attacco.

ONAZI 4,5 – Il peggiore della Lazio. Non ne azzecca una e Pioli è costretto a toglierlo all’intervallo.

Dal 46’ KEITA 6,5 – E’ il giocatore che in questo momento brilla più degli altri. Il suo ingresso cambia il volto alla Lazio. E’ suo l’assist per Felipe Anderson in occasione del goal. Cala nel finale.

CATALDI 4,5 – Magnanelli stravince il duello con Cataldi, che sembra soffrire e non poco il fatto di sostituire un giocatore di calibro mondiale come Biglia. Espulso nel finale per doppia ammonizione, sarà costretto a saltare il match dell’Olimpico contro il Torino.

CANDREVA 6 – Nella prima frazione è attivissimo e prova a mettere il pallone in mezzo all’area in almeno tre-quattro circostanze. Nella ripresa cala vistosamente ed anche la sua votazione ne risente, fermo restando che la sufficienza se l’aggiudica, anche se Pioli lo toglie ad un quarto d’ora dal finale.

Dal 77’ KISHNA sv – Nonostante giochi una ventina di minuti non riesce a farsi giudicare perché non ha avuto modo di mettersi in mostra.

MILINKOVIC-SAVIC 6 – Colpisce una traversa subito dopo il goal subito da Berardi. Parte da trequartista, poi passa nel centrocampo. Nel finale gli capita una buona palla, ma la spreca malamente.

FELIPE ANDERSON 6 – Mezzo punto in più per il goal, ma la prova del brasiliano è incolore. Nella prima frazione non ne azzecca una, nella ripresa prova a svegliarsi ma non basta per evitare la sconfitta alla Lazio.

KLOSE 5 – Rientra dopo l’infortunio e si vede subito che non è al meglio della forma. Fa una fatica enorme e la sua prestazione (sottotono) dura poco più di un ora, prima che Pioli getti nella mischia Matri.

MATRI 5,5 – Pochi palloni giocabili, ma anche lui come Klose fa fatica contro la difesa nero verde.

Top