Loading

Le polemiche intorno al mondo del calcio e al mondo degli ultras non accennano a placarsi ma lo spettacolo va avanti, deve andare avanti, ed ecco che a dare una mano ci pensa il calendario che domani ci propone un Big match tutto da gustare: Roma vs Juventus.Roma-Juve può sembrare una partita normale, una di quelle partite che, dato la pozione di classifica delle due squadre, non ha nulla da dire. Ma non è così.

Non è così per la Roma che vorrà battere la Juventus per diverse ragioni. Innanzitutto per riscattare la pessima figura di Catania e dare un calcio alle polemiche che hanno accompagnato il post-partita. In secondo luogo per impedire alla Juventus di conquistare un altro record (quello dei 97 punti in campionato, ne parleremo più avanti) in casa propria. Altra ragione che spingerà la Roma a dare il massimo è  dimostrare al popolo romanista e più in generale a tutti gli appassionati di calcio, di non essere tanto inferiori agli acerrimi rivali così come la classifica sembra suggerire. Non solo il gruppo ma anche i singoli avranno le loro ragioni per fare bene: Destro, ad esempio, tornerà in campo dopo 4 giornate di squalifica e, immaginiamo, farà di tutto per conquistare la convocazione in Nazionale; ma anche il capitano, Francesco Totti, non ha mai tenuto troppo nascosto il desiderio di partecipare alla spedizione azzurra in Brasile. Poi ci sono i vari De Rossi, Benatia, Maicon, Pjanic che, per ragioni differenti, certamente non scenderanno in campo per disputare un’“amichevole”.

Non è una partita “normale” nemmeno per la squadra laureatasi campione d’Italia domenica scorsa. Non lo è perché la sconfitta e la conseguente eliminazione subita in Coppa Italia per mano dei Giallorossi non è mai stata digerita dalla squadra di Conte e dai sostenitori bianconeri. Inoltre, Conte e i suoi hanno ancora due obiettivi, quello di superare il record di 97 punti stagionali dell’Inter di Mancini e quello di essere la prima squadra ad andare in tripla cifra ovvero conquistare 100 (o più) punti. Per eguagliare o superare il primo obiettivo basterà non perdere l’ultima giornata di campionato in casa con il Cagliari già salvo, mentre per raggiungere quota 100 punti i bianconeri dovranno conquistarne almeno 4 nelle ultime giornate: un’altra ragione per il quale Roma-Juve non potrà essere solo un’amichevole.

Le motivazioni sono fondamentali nel calcio e, come abbiamo visto, sia la Roma sia la Juventus ne avrebbero tantissime per dar vita ad un bellissimo spettacolo. D’altronde basta dare uno sguardo ai numeri delle due squadre per avere conferma di ciò. La Juve ha il miglior attacco con 76 goal fatti, 3 in più della Roma e a pari merito proprio con i Giallorossi la miglior difesa con soli 23 goal subiti. Fuori casa ha conquistato 42 dei suoi 96 punti con una media di 2,33 punti a partita. La Roma, dal canto suo, può contare su un rendimento interno davvero notevole: 48 punti conquistati con una media di 2,66 punti a partita, 44 goal fatti e soltanto 8 subiti.

Insomma lo spettacolo è assicurato.

 

 

Top