1 min readRoma, Garcia: “Mi è piaciuto tutto, soprattutto la forza collettiva”

1 min readRoma, Garcia: “Mi è piaciuto tutto, soprattutto la forza collettiva”

8 Novembre 2015 Off Di Tabser Redazione

E’ un Garcia euforico quello che prende la parola ai microfoni di Sky dopo la vittoria nel derby sulla Lazio. Ecco le parole del tecnico giallorosso: “L’infortunio  di Salah? Preferisco non guardare le immagini. Se non c’è frattura è un miracolo. I tre trequartisti? La scelta nasce dal fatto che abbiamo studiato la Lazio e conoscevamo i suoi punti di forza. Avevamo previsto tutto per segnare presto e poter giocare in contropiede e così è infatti arrivato il secondo gol. Gioco, pressing e sana fisicità; la corsa di Salah e Gervinho. Questi erano i nostri temi per questa partita. Peccato per l’ambiente che senza le curve non è stato un ambiente da derby. Vorrei sottolineare che erano sette i giocatori che per la prima volta giocavano questa partita. Sono stati bravi anche perché gli abbiamo spiegato l’importanza di questa partita sia per la classifica sia perché il derby come ho già detto si gioca per vincerlo. Questa sera la leadership era un po’ senza padroni. Sono contento che i vari Manolas, Dzeko e Nainggolan abbiano preso per mano questo gruppo. Mi è piaciuto quasi tutto, soprattutto la forza collettiva emersa questa sera. Tutti sapevano cosa fare a partire da Falque che doveva disturbare Biglia. L’unica volta che abbiamo sbagliato Felipe Anderson ha fatto una giocata spettacolare ma devo dire che abbiamo fatto un’ottima prestazione difensiva. Gli episodi? Fanno parte del gioco. Potremmo anche dire che c’erano due rossi. Il fallo è col ginocchio e non con il piede e a me sembra che il primo sia sulla linea e la linea fa parte dell’area. Ma sono cose che fanno parte del gioco. Non credo che questa cosa cambi il fatto che la Roma ha meritato di vincere“.

Correva l'anno home