Real-Barça, un Clasico stellare

Tutto pronto per la partita delle partite. Entro qualche ora le città di Madrid e Barcellona si fermeranno per ammirare il Clasico. Il Real, in un orario insolito (oggi alle 18:00) ospita, al Santiago Bernabeu, il Barça capolista. L’anno scorso i blaugrana si erano imposti sia all’andata (2-1) che al ritorno (4-3), mentre il match di Copa del Rey era stato vinto per 2-1 dal Real.

Scegliere una favorita tra queste due macchine del gol è praticamente impossibile, anche perché i tanti campioni, sia da una parte che dall’altra, così come le statistiche sui due team sono impressionanti. Il quotidiano spagnolo “Marca” si è sbizzarrito mettendo a confronto alcune tra le stelle delle due squadre e il risultato dell’analisi mostra numeri da capogiro. 

Le due novità che hanno attirato l’attenzione dei media rispondono ai nomi di James Rodriguez per i blancos e Luis Suarez per i blaugrana, il primo è certo di scendere in campo il secondo, non al meglio, un po’ meno. Loro il Clasico non lo hanno mai giocato e vorranno certamente dimostrare il loro valore lasciando il segno su una partita che in Spagna vale molto più di tre punti.

Il Real, viene da due goleade nella Liga, dove ha rifilato 5 gol all’Atletic di Bilbao e altrettanti al Levante. A queste due ‘manite’ si aggiunge la grande partita di Champions League in casa del Liverpool ad Anfield, dove i Reds sono stati battuti per 3-0 senza mai impensierire le merengues.

Anche per il Bacellona i recenti risultati parlano chiaro. Messi&Co. sono primi in campionato dove sembrano non avere rivali. Nessuna sconfitta e zero gol subiti. In Europa, dopo l’incidente di percorso contro un avversario di tutto rispetto come il PSG, i catalani si sono subito ripresi contro l’Ajax (3-1).

Come sempre accade, l’attesa per questa partita, seguitissima in tutto il mondo, è stata ricca di polemiche. Al Real lamentano il fatto di aver riposato un giorno in meno del Barcellona e in molti, Cristiano Ronaldo su tutti, hanno criticato la scelta di giocare sabato anziché domenica.

Ancelotti e Luis Enrique hanno cercato, nelle ultime ore, di abbassare la tensione e concentrarsi esclusivamente sulla partita.

Per il Real non ci sono particolari problemi di formazione a parte la certa esclusione di Bale ancora in fase di recupero. Dovrebbe farcela Sergio Ramos, tenuto a riposo in Champions contro il Liverpool, in alternativa Varane è una garanzia. Così l’undici che Ancelotti manderà in campo contro il Barça sarà molto probabilmente questo:  Casillas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Kroos, Modric, James, Isco; Benzema e Cristiano Ronaldo.  Non si escludono però sorprese dell’ultimo minuto.

Luis Enrique si affiderà a questa formazione: Bravo; Dani Alves, Piquè, Mathieu, Jordi Alba; Mascherano, Rakitic, Iniesta; Pedro, Messi, Suarez. Come detto, l’unico dubbio per il tecnico asturiano riguarda proprio Suarez al rientro dopo la lunga squalifica per il morso a Chiellini durante la partita del Mondiale tra Uruguay e Italia. Se non dovesse farcela, pronto uno scalpitante Neymar.

I bookmakers danno leggermente favoriti i padroni di casa, ma dati i formidabili attaccanti in campo la speranza in una partita spettacolare e ricca di gol ingolosisce molti giocatori a puntare sull’over.