Loading

Poker azzurro. L’ Italia batte 4 a 1 l’Irlanda e ipoteca gli Europei. Dopo lo svantaggio con un’ autorete di Rosseti, gli azzurri dilagano grazie alle reti di Benassi, lo stesso Rosseti, Romagnoli ed un autogol di Lenihan. Italia che resta in testa alla classifica, volando a più quattro sulla Slovenia e a più cinque sulla Serbia, che però ha una gara in meno. Martedì alle 18.30 ad Andorra, la truppa di Di Biagio avrà un’altra grande occasione per ipotecare ancora di più gli Europei in programma nel 2017.

Gigi Di Biagio, che deve rinunciare a Bernardeschi e Rugani , convocati da Conte, più Di Francesco e Sensi out per infortunio, si affida al 4-4-2. In porta c’è l’esordio di Gigio Donnarumma, che a 17 anni e 28 giorni diventa il più giovane giocatore della storia azzurra ad esordire nell’Under 21. Davanti al portiere rossonero ci sono Caldara e Romagnoli centrali con Conti e Barreca sulle corsie laterali. In cabina di regia Mandragora e Benassi, con Berardi e Cataldi al fianco. In attacco spazio a Rosseti e Monachello. L’Irlanda risponde con un prudente 4-5-1, con Bryne a fare da fulcro per Wilkinson, riferimento offensivo della truppa di King.

Parte meglio la nazionale azzurra, ma né Rosseti né Benassi inquadrano lo specchio della porta. Come spesso accade, “goal mangiato, goal subito” e dopo un doppio intervento miracoloso di Donnarumma, su O’Dowda e Charsley, l’Irlanda passa in vantaggio (17’). Calcio di punizione da posizione defilata, Rosseti nel tentativo di allontanare, svirgola il rilancio e beffa l’incolpevole Donnarumma. Di Biagio predica calma e Cataldi impegna severamente due volte l’estremo difensore irlandese, chiamato alla doppia deviazione in angolo. L’Italia è padrona del campo e Rogers, nulla può al minuto 28’, quando arriva il meritato pareggio azzurro: Monachello imbecca ottimamente Benassi che dall’interno dell’area piccola di prima intenzione beffa il portiere. Trovato il pareggio, gli azzurri vogliono il goal del sorpasso, che sarebbe importantissimo anche in chiave classifica. Berardi si accende a tratti, il più attivo è Monachello che al 36’ serve il secondo assist di giornata. L’attaccante dell’Atalanta, supera in velocità Lenihan e con un tocco morbido mette in mezzo una palla per Rosseti che da pochi passi, di testa non ha problemi ad insaccare.

La ripresa si apre  con i padroni di casa che provano ad aumentare il ritmo, creando alcuni grattacapi alla difesa azzurra, che si affida al contropiede per colpire, come al minuto 59’ quando arriva il tris. Barreca crossa dalla sinistra, Romagnoli è il più veloce di tutti e con un preciso piattone insacca alle spalle di Rogers. E’ il primo centro in azzurro per il difensore del Milan. Con il passare dei minuti, l’Irlanda prova il tutto per tutto per riaprire la gara, ma prima un errore di Wilkinson, poi un super intervento di Donnarumma su Lehinan, negano la gioia del goal agli irlandesi. Nel finale l’Italia trova anche la quarta rete con un autorete sfortunata di Lenihan, dopo che Romagnoli aveva colpito il palo.

Top