Premier League, il Leicester fa sul serio

Non si ferma più il Leicester City di Claudio Ranieri. Guidati da uno strabiliante Vardy le foxes superano anche il Liverpool di Klopp e mantengono la vetta della classifica lasciando invariato il vantaggio sul City, vittorioso sul Sunderland per 1-0, ed allungando su un Arsenal che sta vivendo una mini crisi e che non va oltre lo 0-0 casalingo con il Southampton. Ai Reds non basta la serata di grazia di Mignolet che para l’impossibile nei primi 45′ di gioco ma nulla può quando nella ripresa si scatena bomber Vardy. Il centravanti sigla una doppietta. Strepitosa la prima rete che arriva con una conclusione da trenta metri e da posizione defilata che capitalizza al meglio lo splendido assist di Mahrez. Risponde presente il City che con il minimo sindacale liquida il Sunderland. Decide, come spesso capita, il Kun Aguero. Approfitta dello stop dell’Arsenal il Tottenham che passeggia a Norwich ed agguanta i Gunners in classifica. Alla mezzora gli ospiti sono già avanti 0-2 grazie alle reti di Alli dopo pochi minuti e di Kane. Lo stesso centravanti chiude i conti allo scadere fissando il risultato sullo 0-3 finale. Stesso risultato ma in casa per lo United che si disfa dello Stoke grazie alle reti di Lindegard, Martial e del solito Rooney. Esordio con assist per Paloschi con lo Swansea. L’ex Chievo regala a Sigurdsson la palla per il vantaggio dei gallesi e colpisce anche un palo. Il WBA gela però la squadra di Guidolin proprio allo scadere: 1-1 il risultato finale. L’Aston Villa, in dieci per quasi tutto l’incontro a causa dell’espulsione di Ayew,  capitola anche contro il West Ham e vede sempre più vicino lo spettro della Championship. Vittoria infine anche per il Bournemouht che supera in trasferta il Palace per 1-2.

Giorgio Catani

Giorgio Catani

Controller, giornalista, scrittore, blogger di insuccesso. Padre e marito. Laziale da sempre. Sono molto più simpatico dal vivo!

Yes No