3 min readPremier League: continua il duello City-Arsenal. Delusione Chelsea, sorpresa Leicester

3 min readPremier League: continua il duello City-Arsenal. Delusione Chelsea, sorpresa Leicester

3 Novembre 2015 Off Di Chiara Caldarone

Corrono veloci le prime due squadre della Premier League inglese, City e Arsenal, che restano salde in cima alla classifica a quota 25 punti vincendo rispettivamente contro il Norwich City e lo Swansea City. E’ il quinto successo di fila in campionato per la squadra di Wenger che dimostra così ancora una volta la solidità e la sicurezza dei suoi espressa in mezzo al campo. Per il City non è una partita facile ma alla fine è il rigore realizzato da Touré all’89’ a risolvere la questione.
La sorpresa di questo campionato è sicuramente il Leicester di mister Claudio Ranieri che esprime un ottimo gioco e porta a casa risultati utili anche grazie al capocannoniere Jamie Vardy, già a quota 11 goal in campionato, ancora a segno per l’ottava giornata di fila. Negli ultimi minuti il West Bromwich prova a recuperare le distanze, senza riuscirci; la vittoria meritata sancisce così il momento d’oro che stanno vivendo le volpi. Si ferma invece il Manchester United. Terzo 0-0 di fila per la squadra di Louis Van Gaal che soffre contro un buon Crystal Palace dimostratosi per lunghi tratti in condizione migliore rispetto ai Red Devils.
Secondo successo di fila per il Watford contro un West Ham che vive una giornata nera (alla fine chiude il match in dieci) grazie alla doppietta del nigeriano Ighalo che, da vero leader, sta trascinando molto in alto la squadra. Vittoria anche per il Tottehnam: 3-1 contro l’Aston Villa. Gli Spurs salgono al quinto posto in classifica raggiungendo così il West Ham a quota 20 punti. Pari senza reti invece tra Newcastle e Stoke City. Nota positiva per l’attaccante italiano Pellé che trascina il suo Southampton vittorioso per 2 a 0 contro l’Afc Bournemouth, siglando la seconda rete del match. Da evidenziare il risultato dell’Everton che batte 6-2 un Sunderland distratto tornando alla vittoria dopo due sconfitte consecutive dimostrando di essere finalmente uscito da una crisi senza precedenti.
La notizia di giornata è però senza dubbio la sesta sconfitta stagionale che lo Special One, Josè Mourinho, rimedia questa volta contro il bel Liverpool di mister Klopp. I Reds espugnano Stamford Bridge per 1-3 agguantando un successo che mancava dal 2011. Questo ennesimo risultato negativo rischia di segnare l’addio dell’allenatore portoghese visto che sembra che già la società stia pensando ad un possibile sostituto (tra le alternative spunta Capello anche se il sogno sarebbe Guardiola). Ma Mou sembra avere le intenzioni chiari e di lasciare la panchina non ne ha proprio intenzione. A chi la scorsa settimana gli domandava se prometteva di far qualificare la squadra alla Champions League dell’anno prossimo, il portoghese ha infatti risposto: “Non posso promettere la qualificazione della squadra e poi, cosa ci sarebbe di strano nel mancarla? Anche altre squadre come lo United due anni fa ed il Liverpool non sono riuscite a qualificarsi eppure rimangono due grandissimi club.” Nonostante nell’aria continui ad aleggiare lo spettro dell’esonero lo Special One può però quantomeno contare sull’affetto dei tifosi che continuano a sostenerlo e lo hanno fatto anche dopo la sconfitta di sabato.
Eppure, contro il Liverpool, i Blues erano partiti bene ed al 4′ minuto era Ramires a portare in vantaggio i suoi. La squadra nel tentativo di gestire  tranquillità il vantaggio si abbassava però troppo lasciando campo agli avversari che riuscivano ad agguantare il pareggio con Coutinho (doppietta per il centrocampista offensivo del Liverpool a fine partita). Il pari degli ospiti spaventata i Blues che incapaci di reagire subivano le altre due reti che fissavano il risultato finale. Da sottolineare il coro ascoltato durante il match cantato dai tifosi avversari, “You’re not special anymore” ( “Non sei più quello speciale”), che c’è da scommettere diventerà un tormentone delle prossime gare.

Risultati: Newcastle-Stoke City 0-0; Everton-Sunderland 6-2; Southampton-Afc Bournemouth 2-0; Watford-West Ham 2-0; Swansea City-Arsenal 0-3; Manchester City-Norwich City 2-1; Crystal Palace-Manchester United 0-0; West Bromwich-Leicester City 2-3; Chelsea-Liverpool 1-3; Tottenham-Aston Villa 3-1

Classifica: Manchester City 25, Arsenal 25, Leicester City 22, Manchester United 21, West Ham,  Tottenham 20, Southampton, Liverpool 17, Everton, Crystal Palace, Watford 16, West Bromwich 14, Swansea City, Stoke City 13, Chelsea 11, Norwich City 9, Bournemouth 8, Newcastle 7, Sunderland 6, Aston Villa 4

Correva l'anno home