2 min readPremier: pari Arsenal e Manchester City. Continua il sogno del Leicester

2 min readPremier: pari Arsenal e Manchester City. Continua il sogno del Leicester

18 Novembre 2015 Off Di Chiara Caldarone

Rimane invariata la vetta della classifica del campionato inglese che vede, alla conclusione della 12a giornata, l’Arsenal ed il City a quota 26 punti davanti al sorprendente Leicester, secondo, ad un solo punto di distanza. Solo 0-0 per il Manchester City contro l’Aston Villa guidato per la prima volta dal nuovo tecnico Remi Garde, ottimo esordio per lui. I Citizens non riescono a segnare, il match finisce senza reti. L’Arsenal ha invece affrontato il Tottenham nel derby londinese terminato 1-1 grazie alla rete di Kane del primo tempo; nella ripresa i Gunners trovano la rete del pari con Gibbs grazie all’assist di Ozil. Prima sconfitta per mister Klopp; ad Anfield Road il Liverpool viene sconfitto 1-2 dal Crystal Palace nonostante l’ottima prestazione dell’ex interista Coutinho, idolo dei tifosi. Voci di mercato danno per certo l’arrivo di Pato alla corte dei Reds, giocatore che il Corinthians cederebbe per 20 milioni di euro. Settima vittoria stagionale per il Leicester che continua ad essere la sorpresa di questo campionato grazie alla vittoria per 2-1 contro il Watford. Sblocca la gara all’8′ della ripresa Kante, raddoppia su rigore al 20′ il solito Jamie Vardy, attuale capocannoniere della Premier League con 12 reti siglate, inutile per gli ospiti la rete del 2-1 di Deeney. Il Manchester United vince 2-0 contro il West Bromwich; sblocca il risultato Lingard con un gran tiro da fuori. Nei minuti finali la squadra di Louis Van Gaal raddoppia grazie a Mata su rigore. Pareggio interno 1-1 per il West Ham contro un buon Everton; il Newcastle vince in trasferta lo scontro salvezza a Barnemouth, stesso risultato del Southampton che supera 1-0 il Sunderland lasciandolo al penultimo posto. Vittoria casalinga per il Norwich sullo Swansea 1-0 grazie alla reta di Howson al 70′. Ennesima sconfitta per il Chelsea, orfana per l’occasione di Mourinho (squalificato), contro lo Stoke 1-0. I Blues non riescono mai a concretizzare e quando subiscono la rete all’8′ di Arnautovic non riescono a superare lo shock del goal subita, rimanendo così a quota 11 punti a solo tre di distanza dalla zona retrocessione. La squadra sembrava in ripresa dopo la vittoria in Champions League di mercoledì scorso sulla Dinamo Kiev eppure questa non è bastata a dare la svolta in campionato nonostante i giocatori avessero espresso un gioco più fluido rispetto ai precedenti incontri. Il tecnico portoghese non sembra però a rischio ma la situazione si è fatta davvero molto complicata. Bisognerà attendere la prossima gara contro il Norwich City sperando che la squadra riesca ad uscire dal tunnel nel quale è entrata sin dall’inizio della stagione.

Correva l'anno home