Pallone d’oro senza Messi e CR7? Chi avrebbe vinto dal 2008 ad oggi

Il Pallone d’oro dal lontano 2008 ad oggi è stata sempre una “guerra” fra Messi e Cristiano Ronaldo. Il punteggio vede l’argentino del Barcellona a quota 5 palloni d’oro contro i 4 del portoghese. Praticamente è sempre stata una lotta a due, con i fenomeni che sono sempre arrivati nelle prime due posizioni, tranne che nel 2010, quando Cristiano Ronaldo arrivò solamente sesto. Ma facciamo un “gioco”: se Cristiano Ronaldo e Messi non ci fossero stati, chi se lo sarebbe aggiudicato il prestigioso premio? Scopriamolo anno per anno.

2008: La classifica finale recita Cristiano Ronaldo 446 voti, contro i 281 di Messi. Al terzo posto, staccato, troviamo Fernando Torres con solo 179 voti. Nel 2008, la Champions League venne vinta dal Manchester Utd ai calci di rigore contro il Chelsea, e sempre nello stesso anno, la Spagna si laureò campione d’Europa. Senza i due fenomeni, il pallone d’oro quell’anno l’avrebbe meritato Fernando Torres, decisivo nella finalissima di Vienna contro la Germania. Lo spagnolo però fu protagonista anche con la maglia del Liverpool dove, nella stagione 2007-2008, mise a segno 33 reti in 46 gare.

2009: Messi 473, Cristiano Ronaldo 233. Terzo, distaccato di molto, Xavi con 170 punti. Il Barcellona di Guardiola vince praticamente tutto, ma non è trascinato solamente da Messi,  ma anche dai due geni del centrocampo come  Xavi ed Iniesta. Ecco, nel 2009, il Pallone d’oro poteva vincerlo uno dei due…Forse. Il numero 6, Xavi, lo avrebbe meritato per un soffio.

2010: Messi 22,65%, Iniesta 17,36% e Xavi 16,48%. Cristiano Ronaldo solo sesto con il 3,92% di voti. Questo è l’anno forse più “complicato”. Il podio parla tutto blaugrana, ma è l’Inter di Mourinho a salire sul tetto d’Europa grazie ad una favolosa semifinale proprio contro gli spagnoli, mentre la Spagna vince il Mondiale in SudAfrica. Chi si merita il pallone d’oro? Probabilmente un giocatore dell’Inter (Milito o Sneijder), oppure Iniesta, decisivo nella finale mondiale. Difficile scegliere fra i tre, ma noi ci proviamo a fare la classifica: Iniesta, Sneijder e Milito.

2011: Messi 47,88%, Cristiano Ronaldo 21,60% e Xavi 9,23%. Il Barcellona torna sul tetto d’Europa superando a Wembley il Manchester Utd nella finale. Qua Xavi, avrebbe meritato di alzare l’ambito trofeo per la seconda volta nel giro di tre anni, susseguendosi all’albo d’oro al suo compagno di squadra e di reparto Iniesta.

2012: Messi 41,60%, Ronaldo 23,68%, Iniesta 10,91%. Il 2012 poteva essere l’anno di Radamel Falcao, che realmente chiuse al quinto posto con il solo 3,67% di voti. Proprio così perché il colombiano regala l’Europa League all’Atletico Madrid con 12 reti in 15 gare, segnando in finale doppietta nel 3 a 0 ai baschi del Bilbao. Per il colombiano seconda Europa League consecutiva, dopo quella del 2011 con il Porto e secondo titolo di capocannoniere (con il Porto 18 reti in 16 gare). L’Europeo in quella stagione se lo aggiudica la Spagna, umiliando in finale 4 a 0 l’Italia, mentre la Champions viene alzata dal Chelsea ai rigori che supera il Bayern.

2013: Cristiano Ronaldo 1365 punti, Messi 1205, Ribery 1127. La Champions viene vinta dal Bayern, che nella finale di Wembley supera i cugini del Borussia. Barcellona e Real sono eliminati entrambi in semifinali (disfatta del Barcellona contro il Bayern, che subisce 7 reti senza segnarne uno). Robben, talento cristallino del Bayern, si riscatta dell’errore dal dischetto dell’anno prima contro il Chelsea e dell’errore nella finale mondiale del 2010, siglando a due dal termine il goal della vittoria. Ecco, il pallone d’oro 2013 se lo sarebbe meritato l’olandese Arjen Robben.

2014: Cristiano Ronaldo 37,66%, Messi 15,76%, Neuer 15,72%. Il Real Madrid alza la Champions contro i cugini dell’Atletico Madrid, la Germania sale sul tetto del Mondo umiliando in semifinale il Brasile (7-1) e superando ai supplementari l’Argentina grazie ad un guizzo di Gotze. Spagna ed Italia eliminate al primo turno del mondiale. Il pallone d’oro se lo merita Neuer, portierone tedesco, che viene premiato come miglior portiere della manifestazione brasiliana. In Germania, fra agosto e novembre 2014 riesce a mantenere la propria porta inviolata per ben 689’.

2015: Messi 41,33%, Cristiano Ronaldo 27,76% e Neymar 7,86%. Il Barcellona alza la Champions League superando in finale la Juventus per 3 a 1. Il brasiliano Neymar, alla sua seconda stagione in maglia blaugrana, realizza 22 reti in campionato, 6 in Coppa del Re e ben 10 in Champions, a pari merito con Ronaldo e Messi (anche se giocò meno minuti fra i tre). In semifinale, il talento brasiliano, segna tre goal al Bayern Monaco e nella finalissima di Berlino, chiude la pratica in pieno recupero.

2016: Cristiano Ronaldo 745 punti, Messi 316, Griezmann 198. Il Real Madrid conquista l’undicesima sconfiggendo a San Siro i cugini dell’Atletico, che sono costretti ad arrendersi ai rigori, mentre il Portogallo di Cristiano Ronaldo conquista a Parigi l’Europeo battendo i padroni di casa. Griezmann, all’Europeo è capocannoniere con 6 reti e conquista anche il premio di miglior giocatore. Vince anche il premio di miglior giocatore della Liga (stagione 2015/2016) che chiude con 22 reti. L’unico pesante errore è quello nella finale di Champions, quando durante i tempi regolamentari sbaglia un calcio di rigore. Ma senza Messi e Ronaldo, il Pallone d’oro se lo sarebbe portato a casa il francese.

I vincitori del Pallone d’oro senza Messi e Cristiano Ronaldo:

2008: Torres (Liverpool)

2009: Xavi (Barcellona)

2010: Iniesta (Barcellona)

2011: Xavi (Barcellona)

2012: Falcao (Atletico Madrid)

2013: Robben (Bayern Monaco)

2014: Neuer (Bayern Monaco)

2015: Neymar (Barcellona)

2016: Griezmann (Atletico Madrid)

Yes No