Olanda: Psv campione, dramma Ajax. E c’era già la torta…

L’8 maggio 2016 sarà ricordato dai tifosi dell’Ajax come una delle giornate più drammatiche della loro storia sportiva, al contrario il Psv cerchierà questa data di rosso per ricordarla negli anni a venire.
In una sorta di rivisitazione del 5 maggio interista in chiave olandese, i lancieri hanno gettato alle ortiche un titolo già in tasca con un pareggio suicida contro la penultima in classifica, De Graafschap, squadra che dovrà affrontare i play-out per non retrocedere.
Al gol iniziale di Younes che aveva alimentato le speranze dei suoi di acciuffare il titolo, risponde il pareggio di Smeets: con quasi 35 minuti da giocare però l’Ajax non riesce a schiodarsi dall’1-1 nonostante le varie occasioni da rete e consegna lo scudetto nelle mani del Psv che aveva liquidato la pratica Zwolle con un secco 1-3.
Esplode cosi la grande gioia dei giocatori del Psv e dei loro tifosi, di una città intera che si è ritrovata campione d’Olanda quasi inaspettatamente.
Dall’altra parte il dramma dell’Ajax che, forse troppo sicuro della sua vittoria, deve nascondere le maglie celebrative ed eliminare scritte e adesivi vari sul bus societario. E dire che anche gli avversari del De Graafschap erano sicuri del trionfo dei lancieri: era infatti già pronto un dolce per complimentarsi coi possibili campioni di Eredivise. Evidentemente l’impresa non era prevista.

torta.ajax

La torta celebrativa del De Graafschap per l’Ajax

A fine partita il direttore marketing dei padroni di casa, Martine Zuil, ha scatenato le risate su twitter postando la foto del dolce con un laconico: ” Bene, l’abbiamo appena mangiato da soli”.