2 min readMLS: allo stadio piace, in televisione meno

2 min readMLS: allo stadio piace, in televisione meno

29 Dicembre 2016 Off Di Tabser Redazione

Quella che si è conclusa con la vittoria dei Seattle Sounders è stata per la Major League Soccer americana una stagione da record. Come spesso accade tuttavia non è tutto oro quel che luccica. Se da un lato si registra infatti una crescita considerevole di interesse intorno al movimento calcistico americano che si traduce in un +40% di affluenza allo stadio rispetto a dieci anni fa ed una media stagionale di 21.692 spettatori a match che fa della MLS il sesto campionato calcistico al mondo per presenze allo stadio, prima anche della nostra Serie A, è altrettanto vero che il calcio americano non sembra tirare in televisione. Secondo i dati pubblicati dal sito americano specializzato World Soccer’s Talk gli americani sono si interessati al calcio, ma a quello straniero. Secondo l’analisi pubblicata infatti appena il 7% segue la MLS in TV mentre il resto degli appassionati preferisce i campionati stranieri. Non è però la Premier League a fare la parte del leone. Il torneo più seguito è infatti il campionato messicano con il 33% delle preferenze. Solo dopo arriva il campionato inglese con il 22% della torta mentre la Liga cattura il 9% dell’audience. C’è un altro dato però che cattura forse maggiormente l’attenzione ovvero il fatto che il 17% dichiara di seguire specialmente le competizioni internazionali che vedono impegnata la nazionale USA. Il restante 12% è invece ripartito tra gli altri campionati europei con la Serie A che occupa un ruolo piuttosto marginale piazzandosi al 21° posto di questa particolare graduatoria. Per rendere meglio l’idea basti pensare che nella settimana tra il 13 ed il 19 dicembre per WBA-Manchester United si sono sintonizzati 1,2 milioni di telespettatori, per City-Arsenal circa 700 mila mentre per il big match della Serie A Juventus-Roma si sono registrati appena 84 mila spettatori. È evidente come le diverse fasce orarie in cui sono collocate le partite fanno la differenza. Ma è probabilmente altrettanto vero che anche l’appeal delle varie competizioni esercita il suo peso. Lo studio di World Soccer’s Talk analizza infine un ultimo dato che, sia se considerato in maniera isolata che se messo in relazione agli altri campionati calcistici, è abbastanza significativo. I diritti televisivi rappresentano per la MLS  appena il 20% dei ricavi. In media ogni club incassa circa 5 milioni di euro su una raccolta complessiva di 90 milioni. Per una lega europea generalmente i diritti televisivi coprono invece la metà dei ricavi complessivi. È forse questa la distanza che divide ancora la MLS dai campionati di prima fascia.

Correva l'anno home