2 min readMarco Verratti nella storia del PSG

2 min readMarco Verratti nella storia del PSG

28 Settembre 2020 Off Di Tabser Redazione

“Amo il PSG, voglio rimanerci a lungo. Sarebbe magnifico diventare il giocatore con più presenze di sempre”.

Grazie alla presenza collezionata contro il Reims per il momento Marco Verratti è diventato il quarto giocatore per presenze (319) con la maglia del Paris Saint Germain.

Un risultato importante per il centrocampista italiano e forse impronosticabile quando nell’estate del 2012 Marco Verratti venne prelevato dal Pescara, in Serie B, e presentato alla stampa ed ai tifosi del PSG come il perno del centrocampo di quella che, nella testa di Leonardo e degli Emiri del Qatar, era destinata a diventare da lì a poco la squadra più forte di Francia e d’Europa.

Non tutto è andato secondo i piani. Il PSG in questi anni ha (più o meno a dire il vero) fatto razzia di titoli in patria ma in campo internazionale ha stentato parecchio riuscendo solo quest’anno a sfiorare il colpo grosso in Champions League dopo anni di cocenti delusioni (tipo la remuntada del Barcellona passata alla storia).

Su una cosa però la dirigenza del PSG aveva visto lungo: Marco Verratti, 27 anni, è diventato il leader non solo del centrocampo dei parigini, ma di tutta la squadra. Sebbene questa leadership riconosciuta dall’ambiente e confermata dai numeri (il ragazzo è anche il giocatore con più presenze- 60 – in Europa con la maglia del club) non gli sia valsa con continuità la fascia da capitano.

Aspetto che non sembra preoccupare più di tanto Marco Verratti che a Parigi ha ormai messo le tende (nella capitale francese ha avuto due figli ed aperto anche un ristorante) non sembrando affatto intenzionato a cambiare aria nel breve termine. Come confermato in un’intervista rilasciata a PSGTV alla vigilia del match con il Reims:

Essere uno dei giocatori che ha indossato di più questa maglia è qualcosa di bello. Significa molto per me. Significa che abbiamo passato molti anni insieme, che abbiamo vinto molti titoli. E poi sono ancora giovane nel calcio, ho solo 27 anni. Quindi spero di poter giocare molto di più, vincere di più. Non me l’aspettavo quando sono arrivato ed è fantastico viverlo qui. Voglio continuare per molto tempo. Essere il giocatore con più presenze nella storia di questo club, sarebbe meraviglioso … Questo club, lo adoro. Mi ha fatto crescere, mi ha introdotto al calcio vero, mi ha dato tutto. Ho potuto giocare grandi partite, giocare con grandi giocatori e sono felice qui.

Correva l'anno home