E’ l’ora della Serie A spezzatino. Ma a voi piace?

Il campionato di Serie A 2018-2019 si prospetta ricco di novità. Oltre alla vendita dei diritti tv alla società spagnola Mediapro che attualmente lascia un minimo di incertezza su dove e come poter vedere le partite del massimo campionato di calcio italiano, ci sarà un’altra novità che entrerà in vigore dalla prossima stagione e che è diretta conseguenza del bando per l’assegnazione dei diritti TV. Si amplia infatti l’organizzazione della Serie A spezzatino.

A partire dal prossimo campionato aumenterà infatti numero di fasce orarie in cui verranno spalmate ogni giornata le 10 partite in calendario. Si passerà infatti dalle attuali 5 fasce a ben 8 che saranno così suddivise: al sabato ci sarà un match alle 15, uno alle 18 ed uno alle 20:30 (un quarto d’ora in anticipo rispetto all’attuale programmazione). La domenica si parte con il lunch match delle 12:30, si prosegue con tre incontri alle 15; poi ci sarà stabilmente un match alle 18 ed infine il posticipo delle 20:30. Si chiude con il Monday match in programma alle 20:30.

Una vera rivoluzione che scombina probabilmente i piani dei tifosi ma che allinea di fatto anche la Serie A a quanto già avviene nel resto d’Europa. In Inghilterra, ad esempio, il bando 2019-2022 prevede sei partite al sabato (una alle 13:30, quattro alle 16 ed una alle 18:30), tre alla domenica (alle 13, 15:15 e 17:30) ed il Monday match alle 21.

In Spagna, che è probabilmente il caso limite per il calcio del Vecchio Continente, la programmazione del calendario prevede che non vi siano, fatte salve rare eccezioni, gare in contemporanea. Si parte il venerdì con l’anticipo delle 21; si prosegue il sabato con quattro partite (13, 16:15, 18:30, 20:45); altre quattro gare alla domenica (12, 16:15, 18:30, 20:45) e si chiude il lunedì con il posticipo delle 21. Francia e Germania prevedono 6 slot.

Quella dello spezzatino su 8 fasce e tre giorni è una soluzione dunque che strizza decisamente l’occhio alla TV; ma che potrebbe finire per allontanare gli spettatori dagli stadi considerato che, specialmente per chi decidesse di sottoscrivere un abbonamento ad inizio stagione, viene meno la certezza del giorno e dell’orario della partita della propria squadra del cuore.

Insomma, la domanda che vi poniamo è: a voi lo spezzatino previsto a partire dalla prossima stagione piace oppure no?

Dalla stagione 2018-2019 le partite di Serie A si spalmano su 3 giorni e 8 fasce orarie. Vi piace questo spezzatino?

Loading ... Loading ...
Yes No