Loading

A conti fatti il punto racimolato dal Leicester City nell’anticipo di martedì contro il WBA è un punto che vale oro! Archiviata la ventottesima giornata di Premier la squadra di Ranieri è infatti l’unica tra quelle di testa a muovere la classifica allungando così le distanze quando al termine del campionato mancano ora 10 giornate. Ma andiamo con ordine.

Martedì sera le Foxes erano impegnate in casa contro il WBA. I gol di Drinkwater e King che ribaltavano il vantaggio ospite siglato da Rondon illudevano il Leicester. La sciocca punizione concessa da Mahrez consentiva però al 50’ a Gardner di pennellare una punizione che ristabiliva la parità gettando nello sconforto il pubblico del King Power Stadium che già metteva in preventivo il sorpasso del Tottenham ed il ritorno di Arsenal e City. Ma il calcio è un gioco strano e proprio quando tutto sembra scontato è la volta buona che accade l’imponderabile. Ed infatti Spurs, Gunners e City sono usciti tutti e tre sconfitti dai rispettivi match. Chiariamo subito che per nessuna delle contendenti la giornata si prefigurava come una semplice passeggiata di salute. Il Tottenham è capitolato ad Upton Park sotto il colpo di testa Antonio arrivato al 7’ del primo tempo. Gli Spurs si fermano così dopo sei successi di fila traditi anche dalla serata non particolarmente ispirata di Kane che sciupa due ottime occasioni. I Martelli invece sognano ora in grande essendosi portati a -1 dal duo di Manchester.

A proposito di Manchester, il City è stato preso a schiaffi dal Liverpool che si è così immediatamente vendicato della sconfitta rimediata nella finalissima di Capital One Cup. Sblocca al 34’ Lallana al termine di un’azione fantastica a 13 tocchi. Il raddoppio è siglato da Milner al 41’ del primo tempo mentre è Firmino a chiudere definitivamente i conti al 57’ della ripresa. Vince invece di misura lo United che supera il Watford con grande difficoltà grazie alla rete di Mata che arriva a 7’ dal termine. Occhio anche allo Stoke che supera grazie ad un gran gol di Shaqiri il Newcastle e si porta a ridosso della zona coppe.

La notizia di giornata è però senza dubbio la sconfitta inaspettata e per di più rimediata ad Emirates dell’Arsenal che cede allo Swansea. I Gunners si portano in vantaggio all’11’ con Campbell ma si fanno agguantare prima e superare poi dalle reti di Routledge e Williams. C’è da dire che la serata dei biancorossi è stata anche sfortunata considerati anche i tre legni colpiti da Sanchez (due) e Giroud. Completano il quadro dei risultati le vittorie dell’Everton (1-3 sul campo del Villa), del Bournemouth (2-0 al Southampton) e del Chelsea (1-2 a Norwich). Pari invece in Sunderland-Palace (2-2).

Controller, giornalista, scrittore, blogger di insuccesso. Padre e marito. Laziale da sempre. Sono molto più simpatico dal vivo!

Top