Loading

Rimangono immutate le distanze in cima alla classifica della Liga dopo la 29a giornata con il Barcellona capolista che tiene saldo il suo primato trovandosi sempre a +8 dall’Atletico Madrid e a +12 dal Real Madrid che non hanno però intenzione di rimanere a guardare la fuga della squadra di Luis Enrique.
I blaugrana hanno infatti asfaltato il Getafe, vincendo 6-0, ottenendo così la 12a vittoria di fila in Liga ed il 37° risultato utile nelle varie competizioni.
Il Barcellona viene trascinato da un super Leo Messi che fornisce tre assist, segna un gol ma sbaglia l’ennesimo rigore (3 errori su 8 dal dischetto per l’argentino).
La partita finisce molto presto; all’autogoal all’8′ di Juan Rodriguez, risponde Munir al 19′, segue Neymar dopo mezz’ora di gioco, al 40′ segna anche Messi mentre nel secondo tempo le reti sono di Neymar al 51′ e di Turan al 57′.
Il Real fatica ma alla fine riesce ad imporsi in trasferta sul terreno di Las Palmas per 1-2. Sblocca il risultato Sergio Ramos (poi espulso nel finale), pareggia i conti Willian José all’87’ ma la squadra di Zidane riesce ad ottenere la vittoria grazie al goal di Casemiro due minuti più tardi. I blancos continuano a soffrire in trasferta ma almeno questi tre punti possono consolidare il terzo posto in classifica.
Al Vicente Calderon anche l’Atletico Madrid mantiene il suo secondo posto vincendo 3-0 contro il Deportivo La Coruna; i colchoneros vanno a segno con Niguez al 18′, raddoppia il solito Griezmann al 60′, chiude in bellezza Correa all’83’. Continua invece la striscia negativa della squadra ospite che rimane ferma a quota 33 punti.
E’ Pepito Rossi a trascinare il suo Levante nel derby di Valencia, terminato 1-0, grazie allo spettacolare mancino al volo dell’attaccante azzurro, sul corner di Juanfran. Tre punti importantissimi che fanno ancora sperare i tifosi di poter rimanere nella massima serie spagnola. Il Levante, raggiunge lo Sporting Gijon a quota 24 punti, ultime in classifica, distando solo tre punti dal terzetto Rayo, Granada e Getafe.
Partita ricca di goal tra Siviglia e Villareal, terminata 4-2. La prima rete del Siviglia è di Iberra al 23′, poi il Villareal ribalta il risultato segnando una doppietta con Bakambu. Il pareggio per i padroni di casa arriva nella ripresa con l’autorete di Ruiz,al quale segue al 65′ la rete di Konoplyanka e poi quella che chiude i conti di Reyes nel primo minuto di recupero.
Importante vittoria dell’Athletic Bilbao che batte 3-1 il Betis, rimanendo così al sesto posto in classifica; la prima rete è dei padroni di casa al 34′ con Sabin, il raddoppio arriva dieci minuti più tardi con Rico. Il terzo goal al 51′ è firmato sempre Sabin che sigla così la sua doppietta.
A Malaga lo Sporting è stato battuto 1-0, decide il goal di Juanpi al 25′ del primo tempo.
Lo Sporting si allontana ulteriormente dalla salvezza dopo questa ennesima sconfitta, il Malaga rimane in ottava posizione.
Pareggio tra Rayo Vallecano ed Eibar; succede tutto nel primo tempo con i padroni di casa in vantaggio dopo sette minuti con Ze Castro, il pareggio per i baschi arriva al 36′ del primo tempo con Gonzalo Escalante. Le due squadre, reduci da diverse sconfitte consecutive, si accontentano di un punto ciascuna, utile a muovere la classifica.
Altro pareggio nello scontro salvezza tra Granada ed Espanyol, la partita finisce 1-1; sfortunati i padroni di casa che, in vantaggio grazie alla rete di Ronchina, vengono recuperati nel finale dall’autogol di Miguel Lopes. I rojiblancos agganciano così il duo Rayo-Getafe a 27 punti e si portano a +3 da Levante e Gijon, ultime della classe.
Vince di misura il Celta Vigo contro la Real Sociedad 1-0 grazie alla rete al 16′ di Aspas grazie all’assist di Nolito con un passaggio filtrante.

Top