Lazio-Cagliari, le pagelle dei biancocelesti

La Lazio di Simone Inzaghi si regala un po’ di serenità in vista di Natale superando il Cagliari all’Olimpico nell’anticipo dell’ora di pranzo della diciassettesima giornata di Serie A. Una vittoria importante per la classifica e per il morale del gruppo e dei singoli. Torna infatti al gol Milinkovic-Savic e trova la via della rete anche Acerbi che si getta così alle spalle l’amarezza per il gol annullatogli dal VAR contro l’Atalanta. Ecco le pagelle della Lazio:

Strakosha 6,5: non molto impegnato ma sempre presente quando è stato chiamato in causa. Sul rigore sbaglia lato;

Luiz Felipe 5,5: oggi non convince. Le molteplici disattenzioni e gli svarioni lo innervosiscono e finisce per discutere anche con i compagni;

Acerbi 6,5: il gol siglato e la doppietta sfiorata fanno passare in secondo piano una prestazione difensiva meno brillante del solito;

Radu 6: non sempre pulito, non sempre brillante; comunque efficace;

Marusic 5: lui non si evolve ed i compagni il più delle volte lo ignorano. Sempre più oggetto misterioso;

Lulic 7: corona la solita prestazione fatta di corsa e sacrificio finalizzando alla perfezione un contropiede avviato da Correa e gestito brillantemente da Immobile. L’anima della Lazio è lui;

Parolo 6,5: da regista o da interno la sostanza non cambia: lui ci mette sempre anima e testa;

Milinkovic-Savic 6: ritrova il gol (abbastanza semplice) e l’umiltà che gli suggerisce di giocare semplice. Lontano parente del Milinkovic che tutti conosciamo ma comunque sufficiente;

Luis Alberto 6,5: i segnali di ripresa delle scorse settimane trovano conferma in una prestazione finalmente all’altezza delle aspettative che anche il pubblico a più riprese dimostra di apprezzare. Esce in anticipo per un dolore al polpaccio;

Correa 7: il migliore della Lazio. Vivace, brillante, reattivo ed efficace;

Immobile 5,5: oggi non ne azzecca una ad eccezione del passaggio per il gol di Lulic;

Leiva 6: qualche minuto in campo a risultato acquisito per riprendere confidenza con il terreno di gioco;

Lukaku s.v.

Bastos s.v.: il rigore che gli fischiano contro è un’invenzione del VAR e di Manganiello.

Giorgio Catani

Controller, giornalista, scrittore, blogger di insuccesso. Padre e marito. Laziale da sempre. Sono molto più simpatico dal vivo!