2 min readL’anno magico di Cristiano Ronaldo. E’ suo il Pallone d’Oro 2016

2 min readL’anno magico di Cristiano Ronaldo. E’ suo il Pallone d’Oro 2016

12 Dicembre 2016 Off Di Federico Pasquazi

Manca solo l’ufficialità ma Cristiano Ronaldo ha vinto il Pallone d’oro France Football 2016. La notizia, nell’aria da qualche settimana, filtra grazie ad un’indiscrezione del quotidiano spagnolo Mundo Deportivo. L’attaccante del Real Madrid si aggiudica dunque la 61esima edizione dell’ambito riconoscimento. Per il portoghese si tratta della quarta vittoria dopo quelle ottenute nel 2008, 2013 e 2014. La premiazione inizierà Lunedì alle 17.30 e terminerà alle 20 con il nome del vincitore. La rivista francese rivelerà in questo arco di tempo la posizione dei 30 nominati lasciando per ultimo l’annuncio ufficiale del vincitore.

Nessuna brutta sorpresa per CR7. D’altronde era prevedibile, quasi scontato a dirla tutta, che il premio finisse nelle mani del portoghese soprattutto considerate le vittorie della Champions League con i Galacticos e dell’Europeo con la maglia del Portogallo. Lionel Messi si deve accontentare del secondo posto, mentre rimangono ancora dubbi su chi si aggiudicherà la terza piazza. Antoine Griezmann è il favorito per la medaglia di bronzo ma è seguito da vicino da Neymar e Suarez.

Ma quali sono i numeri del magico anno di CR7? Innanzitutto il 2016 è il sesto anno consecutivo in cui il calciatore lusitano segna più di 50 gol. E’ anche l’anno in cui diventa il primo calciatore a segnare 350 reti con la maglia del Real Madrid. Vince nel mese di maggio la sua terza Champions League e lo fa da leader grazie a 16 gol in 12 presenze. Neanche il tempo di festeggiare che il campione trascina il suo Portogallo a vincere Euro 2016. Il suo apporto è fondamentale: sono ben 9 le reti messe a segno da Cristiano Ronaldo durante l’Europeo in Francia. Bottino che gli consente di eguagliare il record di Platini. Il 2016 è anche il miglior anno di sempre con la maglia della Nazionale grazie a 13 gol complessivi. Ma non finisce qui. Un’altra importantissima meta raggiunta sono i 550 gol in carriera. Traguardo tagliato proprio contro la sua ex-squadra, lo Sporting di Lisbona. E per non farsi mancare niente, prima di sollevare il Pallone d’Oro il portoghese si toglie la soddisfazione di rinnovare per un altro lustro con il Real a cifre semplicemente mostruose.

Numeri alla mano ecco che il Pallone d’Oro quest’anno assomigliava più a una formalità che altro. Del resto anche lo stesso Cristiano Ronaldo non sembrava avere dubbi“Credo di aver fatto tutto il possibile per vincere il Pallone d’Oro. Sono convinto che questa è in assoluto la migliore stagione della mia carriera. Il voto non dipende da me, per questo motivo non sono ossessionato da questo premio. Ovvio che vorrei vincerlo, sarei falso a negarlo. Sono comunque molto fiducioso”. A ragione.

Correva l'anno home