Loading

Sampdoria-Chievo potrebbe essere utile ai blucerchiati per chiudere la pratica salvezza e pensare già a programmare la prossima stagione. Montella contro la squadra di Maran ripropone il duo d’attacco Cassano-Quagliarella. Il primo tiro in porta è dei padroni di casa che avanzano con Dodò che mette in mezzo per De Silvestri ma Bizzarri fa buona guardia.
Al 9′ questa volta è il Chievo che ci prova. Fallo di Fernando è punizione per gli ospiti: calcia Birsa, testa di Spolli che finisce tra le braccia di Viviano. Al 17′ è Meggiorini ad avere la palla del vantaggio ma la spreca praticamente solo davanti a Viviano. Cinque più tardi il Chievo passa in vantaggio. Ancora Birsa che mette in mezzo per il numero 69 che, di testa, insacca alle spalle del numero 2 blucerchiato. L’orologio non ha ancora raggiunto la mezzora che i veneti hanno l’occasione per il raddoppio. Rigore, forse un po’ generoso, per gli ospiti per il fallo di Fernando su Pepe. Sul dischetto va Birsa ma Viviano para e tiene a galla i blucerchiati. Passano pochi minuti e sono ancora i veneti a rendersi pericolosi con Birsa che ci prova con una gran botta di sinistro ma Viviano si supera e sembra avere un conto in sospeso con l’ex rossonero. A tempo scaduto ancora due occasioni: prima Spolli salva su pallonetto di Quagliarella e poi Birsa ancora fuori di poco dopo un’azione personale. L’intervallo è accolto quasi con sollievo dalla squadra blucerchiata.

La ripresa si apre con la Samp che deve agguantare almeno un pari. Al 3′ è sfortunata la squadra di Montella che coglie la traversa con De Silvestri. Al 57′ discesa di Pepe, palla che arriva a Meggiorini, salva ancora un impeccabile Viviano. Tre minuti più tardi ancora i blucerchiati vicino al pareggio. E’ ancora con De Silvestri che di testa costringe Bizzarri ad imitare il suo collega blucerchiato. Succede poco e nulla a Marassi con un Chievo che si difende con ordine ed è pronto a ripartire in contropiede. La Samp ci prova ma con poca lucidità. L’uomo più pericoloso tra i liguri De Silvestri, mentre Cassano e Quagliarella decisamente in ombra. Tra gli ospiti Meggiorini e Birsa i più attivi. All85′ azione dei blucerchiati, la palla arriva nella direzione di Quagliarella in buona posizione, ma il numero 27 non aggancia. Ancora 5 minuti a disposizione degli uomini di Montella per raddrizzare un risultato che ha rischiato di essere anche più pesante. Nel recupero ci prova anche Dodò ma il suo tiro è debole, nessuna difficoltà per il numero 1 del Chievo. A Marassi finisce con la Sampdoria che torna a temere una classifica non ancora tranquilla. Vittoria meritata per i veneti che archiviano con i punti del Ferraris la pratica salvezza.

Top