Juventus-Inter 2-0: Le pagelle dei bianoneri, Bonucci e Alex Sandro incontenibili, troppi errori per Lichtsteiner

coreo_mediagallery-article

Buffon 7: Due parate spettacolari nel finale permettono di valutare una prestazione fino a quel punto anonima, soprattutto per demeriti nerazzurri;

Barzagli 6: Buona intesa con i compagni di reparto e sporadici tentativi di ripartenza in velocità;

Bonucci 8: Attivo e concreto in difesa fin dai primi minuti del match. Con il passare del tempo il centrale bianconero cresce e, provando qualche sortita offensiva, trova un goal bellissimo ad inizio ripresa. Un mix di potenza e coordinazione;

Chiellini 6,5: Difende bene e imposta per i compagni giocando in posizione avanzata. Deve purtroppo cedere il posto a Rugani al trentaseiesimo in seguito ad un infortunio;

Lichtsteiner 5: Impreciso nei passaggi semplici e nelle verticalizzazioni per l’attacco, non combina quasi nulla sulla fascia destra;

Khedira 5,5: La forma non è al massimo, lento e macchinoso nel possesso palla e quasi mai utile alla costruzione del gioco;

Hernanes 7: Un suo tiro spettacolare ad inizio sfida scalda i guantoni ad Handonovic per stamparsi poi sulla traversa. Ottimo creatore di gioco e uomo di sostanza nel cerchio di centrocampo; smista tanti palloni sulle fasce per le ripartenze in velocità;

Pogba 6,5: Tantissime le sue giocate di classe e i contrasti per recuperare palla. Poca incisività però in fase offensiva e spesso viene contrastato dal centrocampo e dalla difesa nerazzurra;

Alex Sandro 7,5: Dopo Bonucci è senza dubbio il migliore dei suoi, tantissime le galoppate sulla fascia sinistra e le impostazioni sulla tre-quarti avversaria da quella parte;

Dybala 6: Si muove molto e prova qualche inserimento. Purtroppo per i campioni d’Italia il giovane attaccante viene quasi sempre raddoppiato e chiuso;

Mandzukic 6,5: Ottima la sua prestazione per quasi tutto il primo tempo. I suoi appoggi e le sue sponde simboleggiano sacrificio e disponibilità verso i compagni di squadra. Si spegne parzialmente nel secondo tempo;

Rugani (sostituisce Chiellini al trentaseiesimo) 6: Poche giocate individuali, solo in un paio di occasioni libera l’area da tentativi avversari;

Sturaro (sostituisce Khedira al settantasettesimo) 6: Tanto movimento ma poche occasioni di mettersi in mostra;

Morata (sostituisce Dybala all’ottantesimo) 7,5: Crea di più lui in dieci minuti che l’argentino nel resto della gara, la sua velocità e le sue penetrazioni nell’area nerazzurra permettono ai suoi di guadagnare un rigore che il numero 9 realizza spiazzando Handanovic;

All. Allegri 7: Ottima lettura di gara, si impegna a richiamare i suoi anche in vantaggio ed è sempre occupato nel migliorare la posizione dei suoi uomini in campo.

Dario Pilotti

Dario Pilotti

Ciao a tutti, sono Dario e vengo dalla provincia di Monza e Brianza. Mi piace seguire, commentare e discorrere di eventi calcistici che seguo con regolarità.

Yes No