1 min readInter-Frosinone 4-0. Nerazzurri in testa da soli

1 min readInter-Frosinone 4-0. Nerazzurri in testa da soli

23 Novembre 2015 Off Di Vincenzo Tripodo

Finisce 4 a 0 il posticipo della tredicesima giornata di serie A. L’Inter punisce, con un passivo troppo pesante, un Frosinone comunque positivo. Biabiany, Icardi, Murillo e Brozovic i marcatori. Mancini si affida al trio Icardi, Jovetic e Ljiaic con Felipe Melo e Kondogbia a fare da filtro. Stellone concede una chances importante a Castillo che affianca Ciofani in avanti. Buona la partenza dei gialloblù che impensieriscono seriamente Handanovic sopratutto con Soddimo, migliore in campo del Frosinone. L’Inter non impressiona ma trova il vantaggio quando su una conclusione di Jovetic, Leali non riesce a respingere benissimo e Biabiany come un falco riesce ad approfittarne. Trovatasi in vantaggio, la squadra nerazzurra cerca di contenere  le folate dei ciociari per poi ripartire, e proprio nel momento migliore della squadra Laziale, ad inizio ripresa colpisce con uno scambio Icardi Ljiaic che porta il capitano nerazzurro alla realizzazione. Da qui il Frosinone si sfilaccia, e nonostante la curiosa scelta di Mancini di togliere Nagatomo ed inserire Ranocchia invece che D’ambrosio, spostando Murillo a destra, non riesce a sfruttare la superiorità costante creata dal solito Soddimo sulla fascia sinistra. Murillo, proprio lui, riesce a spingere meglio che a difendere e dopo una bellissima combinazione con Icardi trova anche il primo gol con la maglia nerazzurra. A questo punto la partita si può considerare conclusa, non per Brozovic che appena entrato riesce a timbrare il cartellino con una bella conclusione ben servito da Ljiaic. Finisce quindi 4-0, con un Frosinone punito ben oltre i propri demeriti e l’Inter che approfitta degli stop di Roma e Fiorentina per assestarsi in testa alla classifica con 2 punti di vantaggio sui capitolini e sul Napoli, prossimo avversario della banda mancini nel posticipo del lunedì. Il Frosinone avrà uno scontro importante con il Verona per spezzare questo momento no, con un solo punto totalizzato nelle ultime tre partite di campionato.

Correva l'anno home