L’incredibile doppietta di Junya Ito

Junya Ito

Segnare gol da cineteca è impresa se non rara comunque sicuramente non così comune. Così come del resto è impresa se non rara comunque non comune realizzare una doppietta. Fatta questa premessa, immaginate quante siano le probabilità di realizzare una doppietta con due gol da cineteca (qui il video).

È questa però l’impresa riuscita a Junya Ito, giocatore giapponese del Kashiwa Reysol che ha sfoderato due prodezze nel match valido per la 29ima giornata della J-League giapponese contro il Sanfrecce Hirosima.

Una doppietta con due gol da cineteca che ha contribuito al 3-0 finale con cui i gialloneri, ora quartultimi in classifica con 33 punti insieme al Júbilo Iwata (pur con una patita in meno) ed a +2 dal terzultimo posto attualmente occupato dal Nagoya Grampus, si sono imposti in trasferta sui rivali che, in virtù di questo inaspettato stop, hanno perso il primato che ora appartiene al Kawasaki Frontale.

Junya Ito, di professione esterno destro d’attacco, è un classe ’93 alla sua seconda stagione nella massima serie giapponese. Diciamo che il gol non dovrebbe essere propriamente la sua specialità. Eppure nella prima stagione in J-League, sempre con la maglia del Kashiwa Reysol, Ito ha realizzato sei reti ed altrettanti assist in 34 apparizione. Bottino analogo a quello della stagione in corso dove dopo 29 giornate i gol sono sempre 6 (due come abbiamo detto realizzati nell’ultima uscita contro il Sanfrecce Hirosima) ma gli assist sono invece già 10. Uno score che, se consideriamo anche le coppe, sale a 9 reti e 15 assist in 36 uscite complessive.

Numeri di tutto rispetto per un giocatore nel complesso abbastanza giovane entrato però anche nell’orbita della Nazionale nipponica. Con la maglia del Giappone Junya Ito ha disputato sin qui quattro partite racimolando nel complesso 184′ di gioco. L’esordio è arrivato in Coppa d’Asia nel 2017 nella vittoria di misura (1-0) contro la Corea del Nord del 9 dicembre 2017. Sempre nella stessa competizione l’esterno destro ha poi disputato da protagonista le sfide contro Cina e Corea del Sud. Non però preso parte alla spedizione del Giappone a Russia 2018 salvo rientrare tra i convocati a settembre per la sfida, vittoriosa (3-0, contro Costa Rica.

Chissà che queste due prodezze contro il Sanfrecce Hirosima non convincano il Commissario Tecnico del Giappone, Hajime Moriyasu, a puntare su di lui per la prossima Coppa d’Asia.

Yes No