Loading

Sicuramente fa più effetto raccontare l’ennesima levata di testa del solito Loco Bielsa come stanno facendo in queste ore i principali quotidiani sportivi e non. Ma la verità, pur non volendo sminuire il gesto del tecnico argentino, è probabilmente un’altra. Ma andiamo con calma.

Leeds-Aston Villa: i fatti

Minuto 72 di Leeds-Aston Villa, match valido per la 45ima giornata della Championship inglese. Penultima giornata di campionato. La squadra del Loco Bielsa passa in vantaggio con un gol di Klich mandando in visibilio Elland Road. È la tanto attesa zampata di un match piuttosto complesso che potrebbe voler dire continuare ad inseguire il sogno della promozione diretta in Premier League per almeno altri 90′.

Ma il gol di Klich scatena il parapiglia in campo. La rete infatti arriva al termine di un’azione durante la quale i giocatori dell’Aston Villa chiedono con insistenza a quelli del Leeds di mettere fuori il pallone per consentire i soccorsi al centravanti dei Villans, Kodjia, rimasto a terra sul contrasto che da il via al tutto.

A fare da pacere arriva allora il solito Loco Bielsa che comanda ai suoi di restituire la rete agli avversari. Un gesto nobile, certo, che arriva dopo un paio di minuti dal gol contestato e dunque nel bel mezzo dei cinque minuti di caos assoluto durante i quali, per altro, si registrano le ammonizioni a Bamford (Leeds) e Hourihane (Aston Villa) e l’espulsione del focoso El-Ghazi (sempre Aston Villa). Ristabilito l’ordine, gli ospiti dunque pareggiano i conti con Albert Adomah al 77′.

Il risultato di 1-1 non si sblocca più e allora il Leeds per il momento resta in Championship. Perché il pari condanna la squadra del Loco Bielsa ai playoff mandando direttamente in Premier League lo Sheffield United (oltre al Norwich).

La classifica, infatti, quando manca un turno al termine della regular season recita Sheffield 88 punti e Leeds 83. Un distacco non più colmabile. Il motivo per cui tutti i giornali in questo momento stanno elogiando il gesto del Loco Bielsa descrivendolo come decisivo per la mancata promozione diretta del Leeds.

Loco Bielsa
Marcelo BIELSA – 29.10.2014 – Rennes / Marseille – Coupe de la Ligue Photo : Vincent Michel / Icon Sport

La deludente cavalcata del Loco Bielsa

La realtà è però forse un’altra. È vero che il gesto del Loco Bielsa è stato senza ombra di dubbio nobile ed utile più all’Aston Villa (che blinda così i playoff) che al Leeds. È anche vero però che difficilmente, pur vincendo, la squadra dell’argentino avrebbe potuto centrare la qualificazione diretta in Premier League. L’ultima giornata di campionato vedrà infatti il Leeds di scena sul campo del già retrocesso Ipswich e lo Sheffield impegnato in casa con il già salvo QPR: allo United sarebbe dunque bastato un semplice pari per staccare il pass diretto per la Premier.

Il nobile gesto del Loco Bielsa è allora utile per distogliere almeno per un po’ l’attenzione dalla dura realtà: quella cioè di una stagione deludente rispetto alle attese nonostante diete, allenamenti personalizzati, droni, proclami vari, spy-story, fornelli, brandine e altre stranezze varie.

Perché se è vero che il Leeds probabilmente mai prima d’ora nel passato recente è stato così vicino a toccare il ritorno nel calcio dei grandi dopo 15 anni di assenza, è anche vero che la squadra dello Yorkshire era ad inizio stagione la principale candidata alla vittoria finale della Championship.

Dove tutto ha girato più o meno correttamente fino alla 32ima giornata quando la vittoria casalinga sullo Swansea serviva a tenere il Leeds in vetta alla classifica pur senza permettergli di staccare con decisione le altre contendenti. Ed infatti i passi falsi che sono seguiti da lì in avanti sono costati cari alla squadra del Loco Bielsa.

La sconfitta sul campo del QPR alla 33ima giornata ha fatto scivolare il Leeds al terzo posto in classifica. Il successivo filotto di vittorie con Bolton, WBA, Bristol e Reading lo ha riportato al secondo posto. La sconfitta con lo Sheffield United ad Elland Road alla 38ima giornata ha poi nuovamente complicato i piani. Quella con il Birmingham due giornate più tardi ha invece peggiorato la situazione. Quelle rimediate poi contro Wigan e Brentford, rispettivamente alla 43ima e 44ima giornata, hanno infine fatto saltare definitivamente il banco. Nelle ultime otto uscite il bilancio recita 4 sconfitte, 3 vittorie e 1 pari. Bottino magro per chi era partito per fare sfracelli.

Anche a Leeds dunque, almeno per il momento, non hanno avuto la fortuna di vivere la tanto declamata rivoluzione calcistica del Loco Bielsa. Così come del resto era già accaduto a Marsiglia e Lilla in tempi recenti. C’è però ancora l’appendice dei playoff. Che potrebbe regalare gioia ai tifosi del Leeds. E chissà quale altra follia del Loco Bielsa a tutti noi.

Top