1 min readIl Chievo sciupa, la Samp ringrazia: al Bentegodi è 1-1

1 min readIl Chievo sciupa, la Samp ringrazia: al Bentegodi è 1-1

2 Novembre 2015 Off Di Laura Rossetti

Buon Chievo quello visto stasera al Bentegodi e Samp da rivedere soprattutto sotto il profilo caratteriale. Dopo 15 minuti di netta supremazia blucerchiata, i veneti prendono le misure agli uomini di Zenga e fanno la partita.
Al 6′ prima occasione per i padroni di casa con Meggiorini che fraseggia con Inglese ma l’azione non crea grossi problemi alla difesa avversaria. 8′ la Samp passa in vantaggio: Carbonero inventa un passaggio smarcante per Eder che con precisione fredda Bizzarri. Blucerchiati avanti. Dopo dieci minuti di marca blucerchiata si fa vedere il Chievo che al 20′ sfiora il pari con Inglese. Palla a lato di pochissimo.
Pochi minuti dopo è sempre Inglese a mettere in crisi la difesa ligure su un appoggio di Castro. Pari che non tarda ad arrivare; corre il 34′ quando Meggiorini crossa, prendendo in contropiede i difensori doriani, servendo l’attaccante clivense che non sbaglia a pochi passi da Viviano. 1-1 e si riparte.
Il direttore di gara manda tutti al riposo sul risultato di parità.

Squadre di nuovo in campo e Chievo che continua ad essere più aggressivo e più pericoloso. 51′ Meggiorini per Castro che a botta sicura si fa ribattere il tiro da un intervento prodigioso di Mesbah. 66′ ancora i padroni di casa: punizione di Birsa da buona posizione, Cacciatore prova il goal dell’ex e palla che finisce a lato non di molto. 68′ alza la testa la Samp con Muriel che ha una grande occasione, fa tutto bene il colombiano ma Bizzarri bravo e gli nega il goal del 1-2. 81′ ancora i blucerchiati con Barreto che sfiora il palo. L’arbitro concede tre minuti di recupero e il Chievo si divora una grande occasione. Parata miracolosa di Viviano su Paloschi che salva il risultato e regala un punto ai blucerchiati.
Finisce 1-1 con qualche recriminazione dei padroni di casa che avrebbero meritato la vittoria.

Correva l'anno home