Grazie Claudio

Grazie Claudio perche’ il Leicester e’ diventato la squadra di tutti i tifosi di un sogno.
Grazie perche’ ci hai creduto per primo tu, con i capelli bianchi ma l’entusiasmo di un ragazzino.
Grazie per averci fatto vivere una stagione da leggenda che restera’ in eterno e che racconteremo a chi verra’.
Grazie Claudio perche’ questa e’ la storia degli anti-eroi: emozioni democratiche per il popolo degli ultras. Tutti invitati alla festa.
Grazie perche’ il bullo di scuola che ci rovinava le giornate oggi e’ invisibile. Il collega che ci passava davanti senza merito per una volta sta dietro a guardare.
I potenti, i padroni del calcio si inchinano ai piu’ piccoli.
Grazie Claudio perche’ la tua impresa e’ la nostra rivincita.
Grazie per lo stile, per l’eleganza, per la sobrieta’ di quelle parole messe tutte al posto giusto come i giocatori in campo.
Grazie per le urla, i sorrisi e le emozioni, le esultanze e la paura di non farcela.
E grazie per quelle lacrime che sono un po’ nostre e riempiono occhi increduli.
Grazie Claudio perche’ con te abbiamo rincominciato a credere nelle favole.
Pensavamo che erano le favole a poter diventare realta’ mentre invece tu ci hai insegnato che a volte anche la realta’ puo’ diventare una favola.
Per questo: grazie.