Loading

La Roma di Spalletti cerca di mettere pressione al Napoli che stasera affronterà l’Atalanta sconfiggendo un Genoa rimaneggiato ma assolutamente combattivo. Al gol iniziale di Salah, risponde il pareggio di Tachsidis e il gol di Pavoletti che ribaltano la situazione; Spalletti allora si gioca la carta Totti che acciuffa il pareggio su punizione, trovando poi il vantaggio a 3 dalla fine con El Shaarawy abile a sfruttare un assist di Dzeko.

La Roma parte subito male con Maicon che sbaglia in uscita e regala al Genoa la prima occasione della partita che però non va a buon fine. Spalletti striglia i suoi e gli effetti si vedono subito: al 6′ Salah scambia con Perotti al limite dell’area e conclude in porta per il vantaggio giallorosso.
La partita però è molto aperta e combattuta tanto che il Genoa trova il pareggio al 13′ con Tachsidis, uno dei tanti ex di giornata, che su cross basso tira centrando l’angolino e beffando Szczesny.
Due minuti dopo El Shaarawy sfrutta la sponda di De Rossi per concludere al volo ma Lamanna è bravo a respingere con i pugni.
Alla mezz’ora è ancora il Faraone a rendersi pericoloso, viene liberato da Strootman e conclude di potenza ma ancora una volta Lamanna è decisivo.

Nella ripresa la prima occasione è del Genoa che libera Suso al tiro ma la palla finisce di poco a lato. Al 20′ sono proprio i rossoblu a passare in vantaggio con Pavoletti bravissimo ad anticipare Rudiger e Maicon e ad insaccare un cross basso.
A questo punto Spalletti tenta il tutto per tutto pur di trovare la vittoria e si gioca le carte Totti e Dzeko a 5 minuti di distanza l’uno dall’altro, passando ad una sorta di 3-4-3. Gasperini compatta i suoi puntando soprattutto sul contropiede veloce.
Proprio l’ arma-letale Totti risolve la situazione al 75′ con un bolide di esterno su punizione che finisce alle spalle di Lamanna per il 2-2. La Roma a questo punto spinge in modo forsennato e costringe il Genoa nella sua area di rigore e a 5 dalla fine trova il gol del vantaggio con De Rossi che lancia Dzeko, sponda del bosniaco che mette al centro per El Shaarawy che finalmente centra il bersaglio per il 3-2 giallorosso che ha sapore di secondo posto.
Al 90′ comunque il Genoa tenta un colpo di orgoglio lanciando Diego Capel che sfrutta un clamoroso buco della difesa romanista per presentarsi di fronte a Szczesny che compie una parata meravigliosa e salva il risultato.

Top