1 min readGenoa-Carpi 1-2, un ispiratissimo Borriello regala i tre punti a Castori

1 min readGenoa-Carpi 1-2, un ispiratissimo Borriello regala i tre punti a Castori

29 Novembre 2015 Off Di Giorgio Catani

Nel calcio sono poche le leggi che vigono. Una è quella del gol mangiato, gol subito. L’altra è quella del gol dell’ex. Ne sa qualcosa il Genoa che capitombola a sorpresa contro il Carpi a Marassi sotto i colpi di Borriello, ex rossoblu, e Zaccardo. Che la giornata sarebbe stata difficile i liguri lo hanno capito sin dall’inizio. Al 6′ infatti Gasperini perde il suo uomo più in forma nonché terminale offensivo del grifone, Pavoletti. Il centravanti infatti si fa espellere per un fallo di reazione (gomitata) ai danni di Gagliolo. Nonostante ciò i padroni di casa trovano due minuti più tardi il gol del vantaggio grazie al diagonale chirurgico di Figueiras che si va a spegnere alla destra di Belec. Il Carpi risponde con tanta buona volontà e poco più e riesce ad impegnare Perin per la prima volta solo al 40′ sulla conclusione ravvicinata di Martinho che non trovava pronto sulla ribattuta Zaccardo che spedisce fuori da posizione più che favorevole. Castori nella ripresa decide di tentare il tutto per tutto e manda in campo Borriello per Matos, opaco nella prima frazione di gioco. Il pubblico di Marassi tributa un lungo applauso al centravanti che però non si fa intenerire e colpisce poco  dopo con un bel rasoterra da posizione defilata sul quale nulla può Perin. E’ il 57′. Il Carpi prende coraggio ed inizia a dominare complice la superiorità numerica. Borriello si rende pericoloso in almeno altre due occasioni trovando però sulla sua strada un ottimo Perin. Il portiere dei liguri si arrende però sul colpo di Zaccardo che capitalizza al meglio il suggerimento del solito Borriello e regala la vittoria al Carpi.

Correva l'anno home