1 min readFrosinone-Verona 3-2, le pagelle dei ciociari

1 min readFrosinone-Verona 3-2, le pagelle dei ciociari

29 Novembre 2015 Off Di Giorgio Catani

Punti d’oro quelli conquistati dal Frosinone al Matusa contro il Verona. Ecco le pagelle dei canarini:

Leali 5,5: buona la parata su Toni nella prima frazione di gioco. Nella ripresa subisce due gol e specialmente sul secondo non sembra esente da colpe;

Rosi 6: buona prestazione per almeno un’ora. Poi, come tutta la squadra di Stellone, cala consentendo il ritorno del Verona;

Diakité 7: ancora una prova convincente del centrale ex Lazio e Fiorentina. Si conferma il migliore del pacchetto arretrato. Preciso e puntuale negli interventi;

Blanchard 6,5: è in crescita costante. Tiene bene il confronto con Toni e Pazzini. Peccato per l’ammonizione che lo costringerà a saltare la partita con il Chievo; (dal 17′ s.t. Bertoncini 6: il suo impatto sul match non è dei migliori. Suo infatti il fallo da cui nasce il gol del 3-1. Si riprende col passare dei minuti);

Crivello 6,5: in ripresa rispetto alle ultime uscite. Suo l’assist per il gol del raddoppio di Ciofani;

Paganini 6: Il voto è la sintesi tra la prestazione del primo tempo, sontuosa, e quella della ripresa caratterizzata da un vistoso calo;

Sammarco 7: è un giocatore di categoria e si vede. Tanta sostanza e tanta qualità a servizio della squadra. Suo l’assist per i gol del momentaneo 3-0;

Gori 7: anche per lui una partita fatta di tanta sostanza. Tiene botta nel duello muscolare a centrocampo. Cala anche lui nel finale, ma aveva speso veramente tanto;

Soddimo 6,5: oramai le sue giocate non fanno quasi più notizia. Ennesima prestazione di rilievo e ci mette lo zampino in occasione del gol del raddoppio; (dal 28′ s.t. Frara s.v.);

Dionisi 7: giocate di qualità, gol ed un prezioso apporto nel finale quando tiene costantemente a distanza il Verona dall’area dei canarini;

Ciofani 7,5: il migliore dei suoi. Doppietta per lui, la prima nella massima serie, con il secondo gol da bomber vero; (dal 20′ s.t. Castillo 6: entra in campo quando i giochi sembrano fatti ma contribuisce ad attenuare il ritorno del Verona).

Correva l'anno home