1 min readFiorentina-Lazio 1-3: le pagelle dei biancocelesti. Milinkovic day, una Lazio da brividi

1 min readFiorentina-Lazio 1-3: le pagelle dei biancocelesti. Milinkovic day, una Lazio da brividi

9 Gennaio 2016 Off Di Francesca Cuccuini

Berisha 6: Una prestazione che si preparava ad un voto eccellente dopo la splendida parata su Giuseppe Rossi. Si rimangia tutto sul goal della Fiorentina: papera per l’albanese.

Konko 6: Di sicuro la sua miglior stagione in biancoceleste. Lo scorso campionato sembrava impossibile vederlo per oltre due partite consecutive: sta ringraziando i tifosi per la pazienza.

Mauricio 6: Buona prestazione bagnata dall’immancabile ammonizione e dal pericolo espulsione.

Hoedt 6: Sicuramente meglio della prestazione con il Carpi. Inizia ad intendersi con Berisha e i compagni di difesa.

Radu 6: Partita tranquilla e senza sbavature come il resto della difesa.

Dal 76′ Braafheid SV

Milinkovic-Savic 7: Migliore in campo. Nel primo tempo sfiora due volte il vantaggio e solo Astori gli nega la gioia del goal. Finisce esultando contro la squadra che se lo contese con la Lazio.

Biglia 6,5: È il giocatore silenzioso del gioco sporco e nascosto ma prezioso come nessuno.

Parolo 6,5: Nel secondo tempo, su tiro di Rossi, porta a casa la sua prestazione. Un salvataggio di testa che vale un goal.

Candreva 6,5: Tanta corsa e qualche spunto.

Djordjevic 5,5: Non entra in partita.

Dal 64′ Matri 5,5: Entra e dopo una manciata di minuti si divora la palla del raddoppio.

Keita 7: Due occasioni e un goal nel primo tempo. Scatti imprendibili e tanto sudore. Esce stremato nel secondo tempo.

Dal 87′ Felipe Anderson 7: Neanche cinque minuti servono al brasiliano per incidere.

Correva l'anno home