Loading

Gareth Bale da ieri sera è ufficialmente nella storia sportiva della sua nazione, il Galles. Mister 100 milioni, così lo hanno ribattezzato al suo arrivo a Madrid sponda Real, è l’unico tra i campioni acclamati che in questo europeo di calcio in Francia non sta deludendo le aspettative del suo popolo e degli appassionati di calcio. Tre gol nella fase a gironi e tre gol di grandissima importanza. Il primo su punizione alla Slovacchia utile per sbloccare il risultato, il secondo ancora su punizione all’Inghilterra per far capire che il Galles in questo europeo non sarà soltanto una comparsa e il terzo ieri, un sinistro in contropiede per chiudere i giochi contro la Russia e trascinare la sua nazionale agli ottavi di finale. Un traguardo storico di cui lui ne è l’artefice principale. Ibrahimovic è intrappolato nella mediocrità della sua Svezia, Cristiano Ronaldo è alla prese col solito dilemma di non riuscire ad essere fino in fondo deciso con la sua nazionale, Muller nella Germania è prigioniero della sua posizione in campo non sempre nel vivo del gioco, Lewandowski fa fatica a trovare addirittura la porta nella sua Polonia, la Spagna si aggrappa a Morata, Il Belgio aspetta di capire quale sia il vero Lukaku, l’Italia è un grande gruppo ma privo però di campionissimi tra gli attaccanti, Kane è il fantasma di se stesso nell’olimpo inglese e la Francia ha scoperto un nuovo fenomeno che risponde al nome di Dimitri Payet ma manca ancora però del miglior Pogba. L’unico che era atteso alla vigilia e non sta deludendo è lui: il principe del Galles. Tre gol e il titolo di capocannoniere della competizione che non è un miraggio visto che il Galles attende con ansia di conoscere la squadra che affronterà  negli ottavi di finale e che sarà una delle migliori terze qualificate. Il primato nel girone dell’Inghilterra apre scenari interessanti a Bale che ieri sera ai microfoni dichiarava che “per noi tutti questa contro la Russia è stata la partita più bella, l’abbiamo sempre detto di non voler arrivare fino a qui a fare solo da spettatori.” Con un Bale così poi è tutto molto più semplice.

Top