Loading

L’Europa League sorride a Napoli e Lazio. Partenopei e biancocelesti superano infatti rispettivamente Midtjylland e Rosenborg e volano in testa ai propri gironi compiendo un deciso balzo in avanti in ottica qualificazione. Perde invece ancora una volta la Fiorentina che, ultima nel suo raggruppamento complice la vittoria del Belenenses, rischia seriamente di compromettere il suo cammino europeo. Ecco la sintesi dei match delle italiane di ieri.

La Lazio – Secco 3-1 contro il Rosenborg per la Lazio che in casa batte soffrendo i bianconeri. Parte subito male la formazione di Pioli che a partire dal minuto 6 deve giocare in 10 contro 11 a causa dell’espulsione del centrale Mauricio. Il brasiliano prima perde palla ingenuamente e poi da ultimo uomo commette fallo: rosso diretto. La squadra pero non si descompone e passa in vantaggio per 2 reti a zero. Le firme di Matri e Felipe Anderson. Poi il gol del Rosenborg di testa che riapre i giochi, ma grazie a un rigore procurato da Radu, i biancocelesti chiudono le pratiche grazie al gol di Candreva. I tre autori dei gol si sono rivelati i migliori in campo stasera offrendo oltre i gol, assist e bel gioco. Pioli e la Lazio dovranno però rivedere bene la fase difensiva che ancora una volta sembra non dare sicurezza, complici le assenze di DeVrij e soprattutto del filtro a centrocampo chiamato Biglia. Nel complesso però i capitolini non possono lamentarsi, l’Europa league è una competizione imprevedibile eciò che conta è il risultato che li lancia cosi al primo posto in classifica.

La Fiorentina – Che sia una competizione imprevedibile lo sa bene la Fiorentina che questa sera esce a testa bassa dal rettangolo di gioco. Si complica infatti il percorso dei viola in Europa League. Partita dal risultato amaro per gli uomini di Sousa che subiscono questa inattesa sconfitta tra le proprie mura contro il Lech Poznan per 2-1. La notizia positiva è stata sicuramente il ritorno al gol al Franchi di Pepito Rossi che diventa cosi un vero e proprio uomo di coppa, che oltre a questa sera, aveva già segnato in Portogallo contro il Belenenses. Il gol di Rossi che fa guardare con leggero più ottimismo il prossimo incontro di campionato dei viola contro la Roma, ovvero l’incontro tra la prima e seconda in classifica nel campionato italiano. Nonostante le tante assenze per Sousa, dai viola ci si aspettava molto di più contro una squadra, il Lech Poznan, che in questo momento si trova ultimo nel campionato polacco. I polacchi passano addirittura in vantaggio per 2 reti a 0, prima del gol della speranza dell’italo-americano al 90esimo. Clamoroso sarebbe stato il risultato se i viola avessero sfruttato un’altra occasione da rete in pieno recupero.

Il Napoli – Bene anche la terza italiana in Europa League, ovvero il Napoli che contro il Midtjylland fuori casa, crea spettacolo. Il risultato è ben ampio. I partenopei vincono per 4-1 i campioni di Danimarca, offrendo ottimi spunti dalla tre quarti in avanti. I gol, poi, sono uno più bello dell’altro. Da vedere e rivedere in modo particolare il gol di Gabbiadini del 3-0 ed anche la magia di Callejon che porta in vantaggio gli azzurri. Gabbiadini segna anche un altro gol, il secondo del Napoli, mentre il quarto porta il nome di Higuain. Il gol arriva al 94 esimo e porta la squadra di Sarri prima a 9 punti in Europa.

Top