Dieci Juventus-Torino da ricordare

Per i molti tifosi che asseconderanno la loro voglia di calcio, Torino-Juventus oggi sarà soprattutto Belotti contro Cristiano Ronaldo. Sono attualmente i giocatori più rappresentativi delle formazioni granata e bianconera, i due assi portanti che, pur viaggiando su due binari differenti, sono ancora i giocatori più pericolosi fra i propri compagni. Belotti sta esprimendo incredibili difficoltà nel ritrovare il feeling continuativo col gol (quest’anno è fermo a quota cinque reti), mentre CR7 si è preso da solo l’intera scena del campionato italiano. Ma anni addietro, questa sfida storica in salsa piemontese ha avuto ruoli e protagonisti molto diversi da quelli contemporanei. C’era un periodo in cui il Torino era la Juventus e viceversa, ad esempio, quando la Nazionale azzurra era per dieci undicesimi di marca torinista (l’altro era comunque juventino); al contrario, dagli anni Novanta in poi il confronto fra Torino e Juventus è stato un massacro nei confronti dei colori granata, che hanno visto i rivali juventini vincere in Italia, in Europa e nel mondo. L’ultima stracittadina  nello scorso campionato è finita 0-1 per la Juve con rete di Alex Sandro, giocata al Grande Torino. Ecco dieci date fondamentali per costruire una mappa del tempo del derby della Mole.

 

Torino-Juventus

Fonte: www.agentianonimi.com

31 ottobre 2015: Torino-Juventus 2-1

C’è stata una stagione in cui Torino e Juventus sono state molto tecnicamente meno distanti fra loro. Nella stagione 2014-2015 il Torino – allenato da Gian Piero Ventura – lotta per un posto in Europa, mentre la Juve di Antonio Conte si apprestava a concludere l’ennesimo campionato senza troppi contrasti da parte degli avversari. Nella gara di ritorno del Derby della Mole, Pirlo porta in vantaggio la Juve su punizione. Il Toro pareggia in extremis con una rasoiata di Darmian sullo scadere del primo tempo. Poi arriva Fabio Quagliarella, ex di turno, che non molto dopo l’inizio della ripresa porta in vantaggio il Torino. Gol fondamentale che sancisce il ritorno del Toro ad una vittoria nei derby dopo vent’anni di pareggi e sconfitte.

14 ottobre 2001: Juventus-Torino 3-3

Una delle partite più clamorose della Storia del calcio italiano. Ancora di casa al Delle Alpi, la Juventus di Marcello Lippi a fine primo tempo era già 3-0 e le speranze per gli ospiti di trovare anche solo le forze di reagire disegnavano di fatto una scommessa persa in partenza. Ma nella ripresa, dopo che Del Piero si apprestava – grazie alla doppietta – a essere l’eroe di giornata, Cristiano Lucarelli segna al 57′. Il Toro si anima e prima Ferrante poi Malaspero creano un finale inaspettato a Torino. Ma non è finita. Al 42′ della ripresa, a meno tre dal fischio finale, Marcelo Salas sbaglia un rigore grazie a una “buchetta” scavata astutamente dai giocatori granata.

13 gennaio 1907: Torino-Juventus 2-1

È stato il primo Derby della Mole. Giocato in uno dei primi impianti velodromi d’Italia, il Velodromo Umberto I, la prima stracittadina di sempre fra granata e bianconeri venne vinta dai primi per 2-1. Dieci giocatori su ventidue erano stranieri e per la Juve segnò Ernesto Borel su rigore, mentre per il Toro ci pensarono il difensore Federico Ferrani Orisi e l’attaccante Hans Kampfer.

 

Torino-Juventus

FOTO IPP/MASSIMO RANA
TORINO 26-04-2015
CAMPIONATO CALCIO SERIE A 2014/2015
TORINO-JUVENTUS
NELLA FOTO IL GOL DI ANDREA PIRLO SU CALCIO DI PUNIZIONE PER IL MOMENTANEO 0 A 1 DELLA JUVENTUS

17 gennaio 1909: Juventus-Torino 3-1

Quella del 1909 è stato il primo incontro contro i granata vinto dalla Juventus. Dopo tre partite in cui il Torino aveva vinto, la Juventus si portò a casa il primo Derby della Mole grazie alla doppietta di Ernesto Borel e Oscar Fray. Per i granata entrò nel tabellino il terzino destro Carlo Capra, già match winner nell’ultimo confronto vinto per 1-0 dal Torino il 10 gennaio.

21 novembre 1909: Torino-Juventus 0-3

È stato il primo 3-0 apparso sul tabellino di una partita fra Juventus e Torino. Al Velodromo Umberto I la Juventus segnò per la seconda volta della sua storia tre gol ai rivali cittadini, tra l’altro, nella stessa stagione in cui i bianconeri avevano vinto il primo derby della Mole. A segno per la Juve andarono due volte Oscar Fray e Luigi Barberis.

10 dicembre 1911: Juventus-Torino 1-1Il primo pareggio fra Juventus e Torino avvenne in pieno inverno, alla prima giornata del girone di ritorno del Campionato di prima categoria italiana. Il Torino passò in vantaggio nel primo tempo con Dorando; nella ripresa, il pari bianconero con Reynert.

9 febbraio 1913: Juventus-Torino 8-6

La partita con più gol tra i granata e i bianconeri si disputò a Piazza d’Armi a Torino, luogo d’adunanza per le parate militari o per le convocazioni ufficiali della reggenza sabauda. Juventus e Torino segnarono la bellezza di quattordici reti in una sola partita, che finì in favore dei bianconeri per otto reti a sei.

 

Torino-Juventus

Fonte: https://i.ytimg.com/vi/7t55194v__s/maxresdefault.jpg

30 settembre 2007: Torino-Juventus 0-1

Il ritorno del Torino è Serie A è particolarmente amaro. Dopo sei stagioni passate in cadetteria i granata ospitano nuovamente la Juventus all’Olimpico ma, nonostante la strenua difesa dei padroni di casa,  il bomber francese David Trezeguet segna all’ultimo minuto di recupero (94′). La Juve aveva faticato non poco in un derby che a Torino aspettavano da molto tempo, e la zampata di Trezeguet in pieno recupero ha permesso alla Juve di aggiudicarsi nuovamente il derby dopo quello vinto nell’ultimo incontro (5 aprile 2003).

18 giugno 1944: Juventus-Torino FIAT 3-3

Nel mezzo della Seconda Guerra Mondiale il Torino FIAT e la Juve danno vita a un derby straordinario, noto per il gol più veloce nella storia della stracittadina piemontese. Al primo minuto di gioco Valentino Mazzola fulmina il portiere bianconero Lucidio Sentimenti portando in vantaggio i suoi; poi è uno straordinario susseguirsi di reti e pareggi, con la Juve che alla fine acciuffa il pareggio al 90′ grazie a Vittorio Sentimenti.

24 febbraio 2002: Juventus-Torino 2-1

Partita di ritorno dello strepitoso 3-3 della gara di andata, la gara del febbraio del 2002 ha segnato un pezzo di storia importante per la rivalità tra Juventus e Torino. La Juve era andata in vantaggio con Trezeguet al 10′ ma Ferrante aveva pareggiato al 64′, esultando mostrando il gesto del toro. Il Torino poi passò in vantaggio all’80’ con il francese Benoit Cauet, sfregandosi le mani per una vittoria vicina. Ma a un minuto dal novantesimo Enzo Maresca segnò il finale 2-2 mandando in delirio i tifosi bianconeri. Maresca esultò proprio come Ferrante, ovvero, mimando il gesto del Toro, suscitando non poche polemiche e scrivendo una pagina clamorosa della storia del Derby della Mole.