Loading

Con le sfide amichevoli fra le squadre europee, oltreoceano si gioca la quinta giornata del girone sudamericano (Conmebol) di qualificazione al Mondiale russo del 2018.

La Colombia trova 3 punti importantissimi nella difficile trasferta in Bolivia, agli oltre 3000 metri de La Paz: doppio vantaggio cafetero nel primo tempo con James Rodriguez e Bacca, quindi rimonta dei verdi con un rigore di Arce e la rete di Chumacero (due errori pesanti per l’interista Murillo). Al 93′ però guizzo vincente di Edwin Cardona su assist del giovane Moreno che porta la Colombia a 7. Buona prestazione per la Bolivia, che resta a 3 punti.

Primo pareggio per la capolista Ecuador: a Quito finisce 2-2 la sfida contro il Paraguay. L’Abirroja, trascinata da una doppietta di Lescano, rimonta l’iniziale vantaggio di Enner Valencia. Quando tutto sembra chiuso però arriva la rete di Mena che chiude il match, regalando un punto per parte: Ecuadoregni a quota 13, Paraguay a 8.

Vittoria in trasferta per l’Argentina il Cile: vendetta albiceleste nella rivincita dell’ultima finale di Copa America. Vantaggio cileno con un colpo di testa di Felipe Gutierrez, quindi rimonta degli uomini del Tata Martino con Di Maria e Mercado. Sconfitta all’esordio per il neo ct cileno Pizzi, che lascia la Roja ferma a 7. Tre punti per l’Argentina, che sale a 8.

Pareggio anche fra le deluse Perù e Venezuela, che avevano ben figurato nella scorsa Copa America: buona rimonta della squadra di Gareca che col solito Guerrero e Ruidiaz allo scadere recuperano il doppio vantaggio ospite col rigore di Otero e Villanueva. Un punto per parte, che consente ad entrambe di salire rispettivamente a quota 4 e 1.

Finisce 2-2 anche il match di Recife fra Brasile e Uruguay. Nazionale di Dunga che si porta sul doppio vantaggio grazie alle reti di Douglas Costa e Renato Augusto, i ragazzi del “maestro” Tabarez rimontano con i goal di Cavani e Suarez.

CLASSIFICA

ECUADOR 13
URUGUAY 10
BRASILE 8
PARAGUAY 8
ARGENTINA 8
CILE 7
COLOMBIA 7
PERU 4
BOLIVIA 3
VENEZUELA 1

La sobrietà non mi appartiene. Spinto dal Leitmotiv "Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio".

Top