Loading

Finisce 0 a 0 il launch match della 29esima giornata. Un tempo per parte per le due squadre in una partita molto bloccata dal punto di vista tattico e dai bassi ritmi. Il Milan perde in fase di riscaldamento Kucka e decide cosi di fare giocare Menez al fianco di Bacca. Nel Chievo, preferito Floro Flores nel trio con Meggiorini e Birsa. Le due squadre tengono subito il ritmo molto basso e cosi viene fuori un primo tempo bruttino, con il Chievo capace di creare 2 pericoli seri ad Abbiati subentrato a Donnarumma per un piccolo infortunio. Bravo il portiere rossonero su Meggiorini e Castro. Milan assente ingiustificato nei primi 45 minuti e partita che si chiude sullo 0 a 0. Ripresa di opposta visione, con il Milan, complice sopratutto il cambio Menez-Luiz Adriano, che trova delle buone occasioni. La migliore di tutte è quella creata da Abate che colpisce un palo clamoroso, e sulla respinta dello stesso è Bertolacci a cogliere nuovamente il montante. Protesta molto la squadra di Mihailovic(oggi in tribuna per squalifica) quando Dainelli si addormenta e stende Bacca con un fallo solare. Damato, abbastanza impreciso oggi, decide di non fischiare il rigore al Milan che appare netto. Ultima emozione regalata da Cacciatore, che batte Abbiati dopo una punizione di Pepe, partito però da posizione irregolare. Finisce cosi, quindi, con il Milan che perde una grande occasione e rimane distante 8 punti dalla Roma al terzo posto, e si attesta a 4 punti di vantaggio sul Sassuolo settimo. Buon punto per il Chievo che archivia praticamente la questione salvezza per l’ennesima stagione con grande anticipo. Da rivedere la direzione di gara da parte di Damato, apparso in difficoltà sopratutto nella ripresa.

Articolista con passione per lo sport. Tifo Messina da quando parlo e sono trapiantato al Nord per esigenze lavorative.

Top