La cessione da record di Felipe Anderson

Felipe Anderson

L’addio era praticamente annunciato. Già dal termine della scorsa stagione si rincorrevano le voci su una possibile cessione di Felipe Anderson in estate. Cessione che puntualmente è arrivata.

Il brasiliano ha infatti firmato nei giorni scorsi con il West Ham salutando così i vecchi compagni ancora prima che la stagione 2018/2019 della Lazio avesse inizio. Sono state ufficializzate anche le cifre dell’operazione. Un’operazione da record per Lotito.

Il comunicato della società biancoceleste recita: “Cessione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Felipe Anderson Pereira Gomes al club F.C. West Ham United, a fronte di un importo fisso pari ad Euro 31.000.000,00 pagabile in quattro esercizi, e di un importo variabile, fino ad un corrispettivo massimo di Euro 6.000.000,00, per bonus legati al conseguimento di obiettivi sportivi da parte del Calciatore”.

Vuol dire, dunque, che bilanci alla mano nel complesso l’operazione rappresenta la cessione più onerosa della gestione Lotito superando così anche la vendita di Keita al Monaco della scorsa estate che aveva fruttato alla Lazio ben 29,2 milioni di euro. Tuttavia la plusvalenza realizzata dalla società biancoceleste sarà leggermente inferiore rispetto a quella ottenuta con il senegalese (pari al prezzo di vendita trattandosi di un prodotto del vivaio).

Considerato che il valore del giocatore da bilancio al 30 giugno 2018 era di 2,5 milioni di euro (si tratta del valore residuo dell’investimento tenuto conto della scadenza del contratto) Lotito e la sua Lazio realizzeranno una plusvalenza di 28,5 milioni di euro dalla quale andrà sottratta tuttavia la percentuale sul prezzo di vendita che andrà riconosciuta al Santos.

Sempre un affare, dunque. Ma leggermente meno conveniente di quello fatto con la cessione di Keita. Più conveniente, invece, della cessione di Candreva all’Inter che fruttò alla Lazio 22 milioni di euro con una plusvalenza di 19,4 milioni.

Giorgio Catani

Controller, giornalista, scrittore, blogger di insuccesso. Padre e marito. Laziale da sempre. Sono molto più simpatico dal vivo!