Carpi-Roma 1-3: le pagelle dei giallorossi

La Roma di Spalletti centra la quarta vittoria consecutiva e batte il Carpi agganciando il terzo posto, scavalcando momentaneamente Inter e Fiorentina che si affronteranno domani. I giallorossi si portano in vantaggio con un gran gol di Digne a inizio ripresa, vengono raggiunti da Lasagna su errore di Rudiger e poi ribaltano nel finale con i gol di Dzeko e Salah.

Szczesny 6: Il polacco compie la prima parata della partita al 60′, questo dimostra quanto la Roma soffra fisicamente nella ripresa lasciando troppo gioco agli avversari. Sul gol può fare poco, per il resto interventi e uscite sempre puntuali.

Florenzi 6: Schierato da esterno destro nel centrocampo a 5, nel complesso offre una prestazione sufficiente ma con qualche scelta sbagliata di troppo, soprattutto nei cross.

Manolas 6,5: Il Carpi gioca soprattutto con la palla lunga per Mbakogu, il greco è sempre preciso nelle chiusure in velocità e di testa. Un po’ in ritardo sul gol subito dove forse poteva fare di più su Lasagna.

Rudiger 5: Gioca una buona partita fino al 65′ quando pecca di presunzione su Mbakogu lasciandolo andare in porta per servire Lasagna che piazza il gol dell’1-1. Da quel momento riesce solamente a spazzare, cancellando quel po’ di sicurezza guadagnata.

Digne 6: Soffre un po’ sull’out sinistro soprattutto nel secondo tempo quando il Carpi alza il proprio pressing. Anche per lui qualche errore di troppo sui cross, ma pareggia i conti trovando uno splendido sinistro da fuori area per il gol dell’1-0.

LEGGI ANCHE L’ANALISI DEL MATCH…CLICCA QUI!!!

Vainquer 5: Davanti la difesa soffre la mancanza di qualità, il pressing del Carpi lo mette in difficoltà e questo si nota nel troppo nervosismo messo in campo.

Nainggolan 6: Partita sufficiente del belga che gioca bene in entrambe le fasi, ma con l’impressione che si limiti a fare il compitino. Su due buone sponde di Dzeko conclude troppo debolmente, per il resto manca di iniziativa.

El Shaarawy 5: Gioca solo 45′, tenta qualche triangolo e inserimento ma, anche per le pessime condizioni del campo, gli riesce poco e nulla. Anche se non sembra proprio il peggiore, viene sostituito all’intervallo.
– dal 45′ Pjanic 6: Spalletti sceglie il bosniaco per sostituire un El Sha non eccelso, il bosniaco lo ripaga con molti palloni giocati in verticale e qualche imbucata pericolosa.

Salah 6,5: Sicuramente meglio nella ripresa che nella prima parte, dove si invola in qualche accelerazione ma manca troppo di sostanza. Sul finale è decisivo per la vittoria, prima quando serve Dzeko per il gol del 2-1 e poi quando riesce a piazzare la terza rete che chiude i giochi.
dal 87′ Emerson sv

Perotti 6: Altra buona prestazione dell’argentino che gioca quasi a memoria con i suoi nuovi compagni, tanti passaggi e tanta qualità che al centrocampo della Roma fanno comodo.

Dzeko 6,5: Finalmente Dzeko, gioca una partita quasi sufficiente fino al momento del gol: serve molti più palloni, tante sponde pericolose e più sintonia con i compagni. All’83’ si fa trovare puntuale e preciso sul cross di Salah mettendo in rete il gol del 2-1, Spalletti e la Roma tutta spera che questo sia l’inizio del nuovo percorso.

Yes No