Loading

Si conclude un’intensa giornata all’insegna del calciomercato: tra acquisti ormai ufficializzati e cessioni eccellenti, sono tanti i club di Serie A impegnati a rinforzare la propria rosa in vista della prossima   stagione. Se le luci del riflettore sono tutte puntate sulla Juventus di Allegri, gli affari più caldi di giornata coinvolgono però Fiorentina, Inter e Cagliari su tutti, mentre il Torino perde un tassello quasi insostituibile del suo scacchiere. Occhi puntati anche sul mercato dell’Empoli, desideroso di dire la sua in campionato.

FIORENTINA – estremamente attiva sul mercato estivo, la dirigenza viola sceglie di puntare sui giovani talenti da coltivare e far crescere all’interno dell’ambiente. Dopo una lunga trattativa delineata nei giorni scorsi, la Fiorentina ufficializza l’acquisto di Bartolomiej Dragowski, estremo difensore di nazionalità polacca già messosi in luce giocando nella nazionale Under 21. Il portiere classe ’97, in arrivo dal Jagiellonia, ha firmato quest’oggi un contratto di validità quinquennale fino al 2021. A compensare l’innesto di Dragowski, l’uscita di scena di Rafal Wolski: il centrocampista con doti da trequartista classe ’92 è infatti stato ceduto a titolo definitivo al Lechia Danzica dopo una stagione altalenante disputata tra Malines e Wisla Cracovia.

CAGLIARI – una tra le news più clamorose di giornata riguarda proprio l’ambiente rossoblù: inizia oggi, dopo un intenso quanto faticoso asse Cagliari-Juventus, la nuova avventura calcistica di Simone Padoin, ormai ex bianconero, pronto ad indossare la maglia della formazione sarda. Il centrocampista con qualità da difensore lascia la squadra campione d’Italia dopo un lungo amore che durava dal lontano 2012: il Cagliari lo preleva ufficialmente a titolo definitivo offrendo al calciatore un contratto triennale da 600 mila euro a stagione.

INTER – anche i nerazzurri desiderano incidere sul mercato per consolidare e rafforzare l’organico in vista dei prossimi impegni che li vedranno protagonisti, oltre che in campionato, anche in Europa. Mentre si lavora per sondare il terreno e fiutare gli affari più vantaggiosi, l’Inter agisce in prospettiva futura facendo dei giovani un prezioso punto di partenza: giunge in quel di Milano Lamine Ndiaye, attaccante classe ’98 in prestito dal Renate. I nerazzurri intanto ufficializzano il trasferimento al Frosinone dell’estremo difensore Bardi, secondo la formula del prestito con diritto di riscatto.

TORINO – giornata difficile per i tifosi di fede granata, che perdono oggi il loro capitano Kamil Glik, divenuto in questi anni il simbolo e l’emblema dell’intera squadra. Il portiere, baluardo fondamentale dell’assetto del Torino, cede al fascino delle sirene francesi provenienti dal Monaco: per Glik si schiude, dopo cinque intense stagioni vissute in una delle piazze più calde del nostro campionato, un nuovo orizzonte dai tratti internazionali. La nuova esperienza di Glik si apre con la firma di un contratto quadriennale da 2 milioni di euro. Nelle casse della società granata andranno invece 11 milioni di euro più 4 di bonus. Queste le dichiarazioni del portiere, che si mostra entusiasta della sua scelta e desideroso di rimettersi in gioco ed apportare un contributo fondamentale al nuovo club: “Sono fiero e orgoglioso di fare parte di un club come il Monaco, una delle grandi del campionato francese. Questa società è stata la mia prima scelta, la trattativa è stata molto veloce. Farò il massimo per aiutare la squadra e il club a raggiungere gli obiettivi stagionali, questa per me è una nuova sfida emozionante e non vedo l’ora di cominciare“.

EMPOLI – ufficiale l’acquisto del centrocampista colombiano Andres Tello, talento emergente ed indiscusso protagonista nella stagione appena trascorsa del Cagliari. L’ex giocatore in maglia rossoblù e titolare nella nazionale Under 20, approda all’Empoli secondo la formula del prestito con diritto di riscatto  che la Juventus potrebbe decidere di riservarsi in futuro.

Top