Cagliari-Lazio 1-2: analisi e pagelle

Simone Inzaghi rinuncia al turnover massivo e la Lazio allora espugna Cagliari 2-1 al termine di una partita dominata dai biancocelesti. Nonostante la finale di Coppa Italia oramai alle porte il tecnico biancoceleste decide di continuare a seguire l’Europa anche attraverso il campionato.

Così, pochi calcoli: alla Sardegna Arena giocano praticamente quasi tutti i titolari ad eccezione di Strakosha, Leiva ed Immobile. Ed i risultati si vedono. La Lazio crea almeno quattro nitide palle gol prima di sbloccare il risultato con Luis Alberto al termine di una splendida azione che lo spagnolo rifinisce con un colpo a giro che non lascia scampo a Cragno. I ritmi bassi facilitano il compito alla “tecnica” Lazio. Gli uomini di Inzaghi raddoppiano in avvio di ripresa Correa bravo a finalizzare in velocità con un colpo di precisione l’imbeccata di Luis Alberto a sua volta lanciato da un filtrante illuminato di Marusic. Il gol di Pavoletti nel finale, piuttosto casuale rispetto alle dinamiche dei 90′, rende solo un po’ più accattivanti i 5 minuti di recupero concessi dall’arbitro Fabbri. Ecco le pagelle della Lazio:

Proto 6,5: finalmente all’esordio in serie A di muove con sicurezza. Per lui qualche buona parata ed una incertezza che poteva costare caro

Luiz Felipe 6: cerca di far rimpiangere Wallace con un paio di errori commessi per superficialità; poi si riprende e si porta sui suoi discreti livelli 

Acerbi 6: buona partita ma su Pavoletti poteva stare anche lui più attento

Bastos 6: partita attenta fino alla disattenzione che porta al gol di Pavoletti. Per fortuna innocua ai fini del risultato finale

Radu 5,5: non è al meglio e si vede. Prende un giallo ed esce presto nel secondo tempo quando i pericoli dalla sua parte sembrano aumentare 

Marusic 7: una delle sue migliori partite degli ultimi tempi. Suo l’assist per il gol di Luis Alberto al termine di una buona azione giocata rasoterra; suo l’avvio della ripartenza che porta al raddoppio di Correa

Parolo 6,5: corre molto ma si vede poco nelle azioni più importanti; eccetto quando respinge praticamente sulla linea la conclusione a botta sicura di Caicedo

Badelij 6,5: bella prestazione sia in costruzione che in chiusura che ricorda per certi versi quella di Marassi con il Genoa. Anche la traversa che gli nega il gol dopo un gran tiro da fuori area sembra ricordare il match il Liguria. Il risultato finale però questa per fortuna è diverso. Esce al 15imo della ripresa

Luis Alberto 6,5: segna un bel gol dopo averne sbagliato un altro pochi minuti prima: oggi protagonista assoluto della manovra biancazzurra

Lulic 6: lavoro oscuro di quantità 

Caicedo 6: manca una buona occasione dopo 4 minuti; poi ci pensa Parolo a respingergli un tiro  che poteva entrare: per il resto si limita al minimo sindacale

Correa 7: molto vivace il suo primo tempo. Porta scompiglio tra gli avversari con costanza e ad inizio ripresa riesce finalmente a trovare quel gol che in campionato mancava dallo scorso novembre

Cataldi 6: entra per Badelj e lo fa con il giusto approccio

Bastos 6: va a rinforzare la zona sinistra della difesa nel finale

Immobile s.v.

Giorgio Catani

Controller, giornalista, scrittore, blogger di insuccesso. Padre e marito. Laziale da sempre. Sono molto più simpatico dal vivo!