Loading

Ventisettesima giornata in Bundesliga e trama sempre simile nelle prime posizioni; vincono tutte le quattro prime della classe. L’armata Bayern, continuando la sua cavalcata, si impone 0-1 sull’ostico campo del Colonia, affondato al decimo minuto dalla rete delbig match per far salire lo Schalke 04 al quarto posto. solito Robert Lewandowski, e scivolato ora in nona posizione. A cinque lunghezze dai bavaresi troviamo invece, sempre i gialloneri di Dortmund, che conquistano i tre punti ad Augusta, rimontando un 1-0 che sarebbe pesato tantissimo in termini di campionato. Purtroppo, o per fortuna, dipende dai punti di vista, ci hanno pensato Mkhitaryan, Castro e Ramos a riportare il parziale dalla parte degli uomini di Tuchel, che condannano l’Augsburg alla militanza in zona playout. A non sorprendere più, sono ormai i successi dell’Herta Berlino, terza forza del campionato, in grado di imporsi 2-1 sulla neopromossa Ingolstadt, grazie alla rete di rapina di Haraguchi, ed al raddoppio di Kalou. Inutile la rete ospite che riapre il match troppo tardi. Serve invece un big match per far salire lo Schalke 04 al quarto posto. I biancoblu infatti, in stato di gran forma, nell’anticipo del Venerdì sera battono i diretti rivali del Monchengladbach, e “rubano” quella quarta casella tanto ambita per la qualificazione alla prossima Champions. Finisce 2-1 alla Veltins-Arena, con i padroni di casa che siglano la rete del successo a soli sette minuti dal termine, e possono festeggiare quindi la posizione guadagnata in graduatoria. Sempre più critica, sul fondo della classifica, la situazione dell’Hannover; la pessima annata continua e la sconfitta contro una rivale diretta come il Francoforte ne è la conferma. Successo di misura per 1-0, che consente però ai padroni di casa di agganciare il treno di tre squadre in zona playout, staccando i neroverdi di Hannover, a dieci punti ora dalla salvezza. a fare compagnia a Francoforte e Augsburg, a ventisette punti, troviamo l’Hoffenheim. Tanto cuore ed impegno per gli uomini di Nagelsmann, capaci di imporsi 1-3 sul campo dell’Amburgo, grazie ad un rigore che apre le marcature già dopo venti minuti. Sullo 0-2 la partita si rimette sui binari in seguito ad un altro penalty, ma Eduardo Vargas, vecchia conoscenza del calcio italiano, al sessantasettesimo, sigla la rete che consente agli ospiti di acchiappare un successo fondamentale per credere nella salvezza. Amburgo al sicuro dallo spettro retrocessione, con Werder Brema e Darmstadt, entrambi fermati sull’1-1, tra di loro e la zona calda. Il Werder Brema ottiene l’1-1 dopo una gara giocata molto bene, contro un Mainz in gran forma, a solo una lunghezza dalla qualificazione europea. Anche il Darmstadt non fa peggio, e ferma un Wolfsburg spento, che riesce ad acciuffare il pareggio solamente tre minuti dopo il novantesimo. Un pareggio che, tuttavia, non gli consente ancora di vedere da vicino il Bayer Leverkusen, occupante dell’ultima piazza valevole per l’Europa League, e vittorioso 0-2 Domenica a Stoccarda. Un successo importantissimo che rilancia il Leverkusen in settima posizione, e ferma lo Stoccarda al centro della classifica, postazione comunque dignitosa per una squadra che, ad inizio anno, sperava in una salvezza tranquilla.

Ciao a tutti, sono Dario e vengo dalla provincia di Monza e Brianza. Mi piace seguire, commentare e discorrere di eventi calcistici che seguo con regolarità.

Top