Loading

La Bundesliga riparte per una nuova stagione nello stesso modo in cui si era chiusa quella passata. E’ infatti un Bayern Monaco micidiale quello che apre il campionato tedesco con un pesantissimo 6-0 al Werder Brema. La formazione del neo-allenatore Carlo Ancelotti gira bene, con Xabi Alonso, Lahm, Ribery e Lewandowski (tripletta per lui) eroi di questa prima uscita 2016/2017. Match peraltro aperto da uno striscione fantastico di solidarietà ai terremotati italiani. I rivali dell’ultima stagione tuttavia non sono da meno. Al Westfalenstadion i gialloneri di Dortmund rispondono con un secco 2-1 al Mainz, ombra della formazione competitiva della scorsa stagione. Gli uomini di Schmidt vengono subito messi sotto da Aubameyang e compagni. Doppietta per il ventisettenne attaccante, aiutato anche da un rigore sul finale, e rete di Muto che accorcia le distanze quando ormai i minuti dopo il novantesimo sono due. Primo importante successo anche per il Borussia Monchengladbach subito impegnato in un big match che i bianconeri vincono per 2-1 ai danni di un Leverkusen capace di recuperare l’iniziale svantaggio al settantanovesimo, ma altrettanto abile a scoprirsi, lasciando un corridoio libero in cui Stindl raccoglie un filtrante basso e scavalca uno spiazzato Leno per il raddoppio finale a cinque minuti dal termine. Torna a sorridere anche il Wolfsburg. Dopo la pessima stagione dello scorso anno Draxler e compagni guadagnano i primi tre punti in una confusa trasferta ad Augusta, con la squadra locale affondata da due reti, prima di Didavi al trentacinquesimo e poi dallo svizzero Ricardo Rodriguez, ad un minuto dal termine. Importante vittoria che può ridare morale e creare una splendida lotta nelle prime posizioni, nonostante sia prestissimo per parlare. A proposito di prime posizioni, la sorpresa della stagione passata, l’Herta Berlino, comincia anche la nuova annata con il piede giusto, 2-1 ad un neopromosso Friburgo, che prima recupera il pareggio al novantastreesimo, e due minuti dopo, cioè cinque minuti oltre il tempo regolamentare, subisce il definitivo 2-1 siglato da Schieber, al termine di un’azione confusa con tre conclusioni ribattute prima che la palla superi la riga e prima che l’olympiastadion esploda in un boato di gioia liberatoria. L’ultima vittoria di giornata è tutta del Colonia invece, con Risse e Modeste che abbattono uno spento Darmstadt sempre inferiore soprattutto sul piano delle occasioni e del possesso palla. Un 2-0 che pesa e che lancia il Colonia verso una stagione che si potrebbe sperare anche migliore dello scorso anno. Chiudono la prima giornata due soli pareggi ma interessanti. Finisce infatti 2-2 la sfida tra un Hoffenheim salvatosi in extremis e un Lipsia appena promosso, che risponde colpo su colpo alla formazione in maglia blu recuperando per due volte lo svantaggio in favore dei padroni di casa beffati al novantesimo dalla trasformazione di Sabitzer, un falco ad avventarsi su un cross preciso da destra che attraversa tutta l’area in mezzo a vari pasticci della difesa casalinga. L’altro pareggio è tra Amburgo ed Ingolstadt, due squadre che il campionato scorso si sono sfidate a metà classifica e che persistono nell’assoluta parità anche dopo quest’ultimo 1-1 recuperato dai rossoneri a undici minuti dal fischio finale.

Ciao a tutti, sono Dario e vengo dalla provincia di Monza e Brianza. Mi piace seguire, commentare e discorrere di eventi calcistici che seguo con regolarità.

Top