Bundesliga: Bayern ed Herta non sbagliano. Il Dortmund invece cade a Lipsia

Sorprese e conferme nella seconda giornata di Bundesliga. Turno aperto dall’anticipo di venerdì dal Bayern Monaco che sfodera una buona prestazione e batte 0-2 uno spento Schalke ancora a zero punti. Le reti di Lewandowski e di Kimmich arrivano solo dopo l’ottantesimo ma fissano una vittoria tutto sommato giusta per la formazione allenata da Carlo Ancelotti. Bayern quindi a punteggio pieno insieme all’Herta Berlino. La realtà della capitale, già in gran spolvero nella passata stagione, continua a stupire. A farne le spese in questo turno è l’Ingolstadt sconfitto a domicilio 0-2. Prima la punta Ibsevic e nel finale la sua riserva Schieber affondano i rossoneri fermi ad un solo punto grazie al pareggio nell’esordio. Crolla invece il Borussia Dortmund che dopo la vittoria agguantata grazie ad un rigore allo scadere nel primo turno continua a dimostrare problemi nel carburare. L’ 1-0 in casa del neopromosso Lipsia e le statistiche complessive del match ne sono la prova. Difesa bucata dal centrocampista Naby Keita e quarto punto in classifica per la formazione di Hasenhuttl che mette punti importantissimi in cascina in ottica salvezza. A quota quattro punti anche Wolfsburg e Colonia, avversari proprio in questa giornata in casa dei biancoverdi. Uno 0-0 con qualche ghiotta occasione in più per la squadra ospite, ma che consente ad entrambe le forze in campo di posizionarsi al secondo posto in graduatoria. Si riprende invece il Leverkusen. La vittoria 3-1 sull’Amburgo porta la firma di Pohjanpalo, tripletta per lui, e ossigeno per Chicharito e compagni che dopo la sconfitta con il Monchengladbach iniziano a vincere e convincere. Mentre è proprio il Monchengladbach a cadere 3-1 sotto i colpi dell’altra neopromossa, il Friburgo. Gli ospiti, in vantaggio con Thorgan Hazard nella prima metà di gara, cedono poi sotto i colpi di un avversario indemoniato. La doppietta di Philipp e il rigore di Petersen portano i primi tre punti al Friburgo che guarda con maggiore ottimismo alla lotta salvezza. Una dura lotta probabilmente perché nel campionato tedesco quest’anno le realtà interessanti dal tenere sotto controllo sono molte. Ne è un esempio il pirotecnico 4-4 tra Mainz ed Hoffeheim. La squadra di casa non riesce proprio a decollare in questa stagione e dopo la scorsa annata da protagonista raccoglie un solo punto dopo due giornate. Dopotutto se chiudi il primo tempo 1-4 ma apri il secondo con un espulsione te lo puoi aspettare. Non bastano infatti la doppietta di De Blasis e le reti di Cordoba e Oztunali. Al cinquantasettesimo Bussmann viene cacciato con un rosso diretto per atterramento e gli ospiti sembrano svegliarsi, due reti splendide di Uth in due minuti e pareggio di Szalai a sei minuti dal termine in mischia per gli uomini in maglia azzurra che inanellano il secondo pareggio consecutivo. Il Werder Brema inizia il nuovo anno calcistico come era cominciato lo scorso, ovvero male. L’1-2 subito in casa dall’Augsburg condanna i ragazzi del tecnico ucraino Skripnik, anche in vantaggio inizialmente, all’ultimo posto in classifica ancora senza punti. In goal per l’Augsburg nella ripresa Gouweleeuw e Stafylidis, che regalano alla formazione di Augusta tre lunghezze fondamentali.

Dario Pilotti

Ciao a tutti, sono Dario e vengo dalla provincia di Monza e Brianza. Mi piace seguire, commentare e discorrere di eventi calcistici che seguo con regolarità.