Loading

Terminato il girone di andata, continuiamo nel nostro bilancio sui club ed i protagonisti della Serie A analizzando l’Atalanta. Si esaurisce l’andata e malgrado la vittoria di Milano la situazione è ancora negativa. Un girone, quello di andata, che ha visto una fase iniziale caratterizzata da grossi problemi realizzativi ed il voto in generale non può che essere 5. Ecco i voti alla rosa:

Sportiello: il giovane portiere orobico viene chiamato a sostituire il partente Consigli e dimostra personalità e capacita sopra la media. Sicuramente una nota molto positiva: voto 8;

Zappacosta: altra nota positiva. Le sue sgroppate sulla fascia lo stanno mettendo in mostra ed è facile per lui prevedere un futuro in qualche grande club. Inoltre, si è fatto notare anche in fase realizzativa grazie: voto 7.5;

Stendardo: ormai è diventato una garanzia per Colantuono. Quando scende in campo difficilmente delude le aspettative: voto 6.5;

Benalouane: buon marcatore ma eccede alcune volte in reazioni o interventi un po’ dubbi. Il suo girone d’andata però non può che essere positivo: voto 6.5;

Biava: non più giovanissimo garantisce tranquillità i difesa grazie alla sua esperienza. Fermato per infortunio non ha potuto dare il 100% ma sicuramente il voto per lui è più che sufficiente: voto 6.5;

Dramè: tanta volontà ma poca lucidità quando serve. Le sue percussioni sulla fascia si fanno sentire ma tatticamente deve lavorare molto: voto 5.5;

Maxi Morales : in estate sembrava destinato ad altri lidi invece è rimasto e sta dando prova di ottime prestazioni, purtroppo paga un po’ la scarsa vena degli attaccanti ma lui sembra esserci sempre: voto 6.5;

Baselli: buon girone d’andata complessivamente per lui. Da ricordare la prestazione con il Genoa dove ha dato prova delle sue capacità. Ancora un po’ leggero ma con il tempo si farà: voto 7;

Cigarini: l’impressione è che non riesca a coesistere con Baselli e questo ne limita il numero di presenze. Quando è in campo la sua presenza e personalità comunque si sentono: voto 6;

Denis: la sua carenza di gol ha sicuramente segnato in modo determinate la sua stagione fino a questo momento. La squadra ha risentito di questo e la situazione di classifica è li da vedere. Tuttavia il gol nella vittoria col Milan fa ben sperare: voto 5;

Bianchi: non ci si aspettavano certo da lui una valanga di gol, ma quando è stato chiamato in causa non è stato mai determinante. Il giocatore di qualche anno fa è molto lontano: voto 4;

Papu Gomez: sembrava il saldo di fine stagione giusto per sostituire Bonaventura ed in effetti così fino ad oggi è stato. Mai incisivo e comunque poco utilizzato, definirlo un fallimento sembra sempre più corretto: voto 4;

Carmona: la sua parte la fa quasi sempre. Corre e quello è ciò che ci si aspetta da lui. E’ sicuramente un giocatore più di quantità che di qualità ma va bene così: voto 6;

Colantuono: non è facile dopo che in estate vengono venduti all’ultimo momento Consigli e Bonaventura. Ma la squadra pur non giocando in modo eccelso si batte e questo è sicuramene merito suo: voto 6.

Top