Loading

Carlo Ancelotti non stecca l’esordio. Nella diciannovesima giornata di Premier League giocata nel giorno del Boxing Day, l’Everton supera sul filo di lana il Burnley regalando così all’ex tecnico del Napoli tre punti alla sua prima esperienza sulla panchina dei Toffees.

Carlo Ancelotti nella sua carriera da allenatore ha generalmente avuto un buon feeling con le prime volte ma in questa occasione ha dovuto penare un po’ più del previsto. L’Everton infatti è riuscito ad imporsi solo di misura grazie alla rete siglata a dieci dal termine da Calvert-Lewin. Una vittoria comunque preziosa per la squadra di Ancelotti che si porta così a quota 22 punti staccandosi un po’ dalla zona retrocessione.

L’Everton è apparso lento e compassato ma abbastanza solido in difesa, come ammesso dallo stesso Ancelotti al termine del match di Goodison Park: “Abbiamo meritato di vincere. Siamo stati un po’ lenti, ma alla fine la prestazione è stata buona. Chiudere la gara con la porta imbattuta è un’ottimo segnale. La squadra mi è piaciuta molto, soprattutto in fase difensiva“.



Le scelte di Ancelotti

Rispetto al passato dove la difesa a quattro l’aveva fatta da padrone, Carlo Ancelotti per il suo esordio a Goodison Park ha optato per schierare l’Everton con un 3-4-1-2 con Bernard alle spalle del duo d’attacco formato da Calvert-Lewin e dal brasiliano Richarlison (poco incisivo).

L’atteggiamento apparentemente spregiudicato dei Toffess ha presto dovuto però fare i conti con l’arcigno Burnley arrivato a Liverpool con il pensiero prevalente di non prenderle. Ne è allora uscito un match sporco con poche occasioni, molti lanci lunghi facili prede delle due difese ed un numero impressionante di appoggi sbagliati con l’Everton che comunque già prima del gol si era fatto preferire sfiorando in almeno due occasioni il vantaggio.

Vantaggio poi concretizzatosi proprio quando il match sembrava incanalarsi su uno scialbo 0-0 grazie alla caparbietà di Sigurdsson, bravo a tenere in campo un pallone che sembrava destinato a superare la linea laterale ed a regalare a Sidibe la possibilità di pennellare un cross dei suoi che Calvert-Lewin spediva di testa all’angolino firmando il suo sesto gol stagionale in Premier League.

A festeggiare il gol vittoria c’era in quel momento in campo anche Moise Kean. L’acquisto da novanta del mercato estivo dei Toffees è partito inizialmente dalla panchina ed è subentrato a Bernard tre minuti prima che l’Everton sbloccasse l’incontro.

Buona la prima per Ancelotti dunque, anche se saranno probabilmente le prossime sfide, il 28 a Newcastle e poi il primo gennaio nuovamente a Goodison Park contro il City, a dare qualche indicazione in più sulla reale capacità dell’Everton di ritagliarsi un futuro un po’ più tranquillo in questa Premier League 2019-2020..

Tabser è attualità, approfondimento, studio, curiosità e opinione. E’ un portale completamente focalizzato sul raccontare e chiacchierare amabilmente di calcio considerandone tutte le sfaccettature globali

Top