Loading

Giornata di festa allo Juventus Stadium. I ragazzi di Allegri affrontano la prima gara in casa da campioni d’Italia mentre, il Carpi, prosegue la sua corsa per la permanenza nella massima serie.
In casa Juve, in questa settimana, più volte si è ribadita la volontà di portare a casa il risultato, nonostante la vittoria dello scudetto sia già al sicuro. I ragazzi di Castori, consapevoli dell’importanza della gara, non hanno intenzione di mollare nulla.
Per la Juventus, fuori Lemina, dentro Hernanes. Riposa Dybala. Castori sceglie di schierare Verdi al posto di De Guzman.
Primo tempo aggressivo: ritmo alto e buon gioco. La Juve punta sui due centrali cercando spesso Cuadrado. Al 6’ la prima azione da gol è proprio dei bianconeri con Pogba. Belec, al volo, intercetta e spazza via. Il Carpi risponde al 21’ con Verdi ma Buffon, con i piedi, salva e allontana la palla. Il Carpi ha una buona impostazione di gioco. Consapevole dei propri limiti, sa di essere pericoloso nei calci piazzati. Sfrutta le sue carenze in proprio favore tirando fuori la qualità che serve per contrastare i neocampioni d’Italia. Il vantaggio, però è tutto juventino. Al 41’ Hernanes spiazza Belec: è 1-0 per la Juve.
La ripresa si sviluppa sulla stessa linea del primo tempo. Per i padroni di casa fuori Morata, dentro Zaza. Il Carpi gioca una gara matura e rimane in partita nonostante lo svantaggio e le evidenti carenze tecniche rispetto agli avversari. Nei primi minuti va segnalata la punizione a giro di Verdi che finisce fuori di poco. Risponde Asamoah con un tiro alto. La Juve non ha, in effetti, molte opportunità per raddoppiare. I biancorossi chiudono gli spazi e tentano di recuperare palla per ripartire nella speranza di raggiungere il pareggio. A quindici minuti dalla fine ci prova Porcari, appena entrato al posto di Crimi, che sfiora il palo con un tiro di destro. In chiave salvezza anche solo un punto per la squadra di Castori può fare la differenza ma, è di nuovo la Juve ad andare in gol con Simone Zaza: è 2-0. Gagliolo prova a rispondere allo svantaggio e tenta di sorprendere Buffon ma, anche questa conclusione, finisce fuori. Finisce 2-0 per i padroni di casa. Nulla da fare per il Carpi che, con una prestazione di qualità, ha ancora tutto da giocarsi per la lotta salvezza.

Laurea in Filologia moderna e Master in comunicazione. Amo la Filologia romanza e il calcio. Sempre con il sorriso :)

Top